stare con le infradito

Stare con le infradito tutto l’anno non ha prezzo

E’ uno dei lati positivi di vivere in Repubblica Dominicana: stare con le infradito tutto l’anno. E questa comodità mi manca molto, non fosse altro perché soffro terribilmente di alluce valgo, a entrambi i piedi. Ma non ho ancora il coraggio di farmi operare. Anche se Simona, amica e preziosa compagna di viaggio dominicana, lo vorrebbe tanto. Con le infradito ai piedi tutto l’anno, l’acqua del mare, le passeggiate sulla spiaggia puoi dire veramente addio a cattiva circolazione, ritenzione idrica, gonfiore e dolore alle gambe (nel caso puoi usare Drenax Forte Gambe di Paladin Pharma in vendita scontato su Amicafarmacia.com).

Se lavori scordati però le infradito

Per un breve periodo ho lavorato al Dreams de La Romana, dove mi occupavo della vendita di pacchetti vacanza alla clientela francese. Andavo a lavorare con le infradito, come facevo anche a Milano. Ma non con quelle di gomma, da spiaggia. Erano scarpe a tutti gli effetti, e pure eleganti, bianche, legate dietro, però con quel pezzetto di pelle tra le dita. Fino a quando un giorno il direttore mi ha richiamato e obbligato a rispettare un certo decoro. Gli ho spiegato che non erano infradito di gomma o paglia, ma vere e proprie scarpe. Non importava. Quel pezzo di pelle in mezzo a due dita non andava bene. Da quel giorno non le ho più messe. Io avevo colleghe, in Italia, che arrivavano in redazione praticamente in costume. E’ una cosa che mi ha sempre disgustato. Non sei al mare, ma in mezzo a luoghi professionali e decorosi! Avere come vicina di scrivania una collega praticamente quasi nuda non è proprio un gran spettacolo. Ancora più grave era che il direttore non batteva ciglio. A Santo Domingo, nelle strutture di un certo rilievo, come quelle turistiche, queste cose non succedono.

Il caso di Riccione

Niente passeggiata in costume e infradito, o in bermuda e a petto nudo, nel centro di Riccione, nella zona di viale Ceccarini e vie limitrofe. E’ la notizia di questi giorni del comune di Riccione: bandire le nudità tipiche dell’estate. Quando si rientra dalla spiaggia sarà obbligatorio coprirsi con una maglietta. I trasgressori verranno puniti con una multa di 50 euro. E io dico che è giusto. “Bisogna riportare il pubblico decoro – dice il vicesindaco di Riccione, Luciano Tirincanti -. L’avevamo anticipata l’anno scorso e quest’anno l’ordinanza la faremo. Basta con lo spettacolo del viavai di persone seminude nelle strade del centro”.

Consigli per gli acquisti

Soffrendo molto di mal di piedi, colpa anche dell’alluce valgo, a entrambi i piedi (no, Simona, so che fremi avermi nel tuo reparto, ma io non mi faccio ancora operare!) faccio molta attenzione alle scarpe che compero. E alla moda preferisco la comodità. Se anche tu soffri di mal di piedi come me (a volte da non dormire durante la notte) ti consiglio tre marchi cui sono molto affezionata e che sono un gran sollievo per i miei delicati piedi: Birkenstock, che oltretutto danno un effetto davvero piacevole alla pianta del piede (tra l’altro le ho trovato anche ai piedi di alcuni connazionali a Santo Domingo, su Amazon.it sono scontate!); Benvado (l’ultimo paio mi è durato otto anni, e le ho buttate logorate dall’uso); e Igi&Co, leggere, traspiranti e modaiole.

Facebook: Daniela Larivei (e se vuoi metti Mi piace!)

Foto: © travnikovstudio – Fotolia.com

Lascia un commento