merengue dominicano

Il merengue dominicano diventa Patrimonio dell’Unesco

Il merengue dominicano, il vivace ritmo musicale della Repubblica Dominicana, è stato appena dichiarato dall’Unesco Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità in quanto simbolo della storia e della cultura popolare del Paese. Il merengue dominicano è infatti un ritmo gioioso che invade ogni ambito della vita quotidiana dei dominicani ed è presente nelle relazioni private e familiari, nei momenti di festa e persino nella manifestazioni a carattere politico. Se capiterai in Repubblica Dominicana per vacanza, per lavoro o altro, non ti stupire infatti se vedrai i dominicani ballare in ogni momento e in ogni luogo. Sempre. Dal commesso di un negozio, al taxista, alla guida di un’escursione, tutti ti accoglieranno a suon di merengue. Non è questo già un buon motivo per partire per una indimenticabile vacanza?

In ogni luogo e in ogni momento

La musica dominicana rappresenta da sempre un elemento fondamentale nell’isola: non c’è casa, strada o spiaggia dove non regni sovrano il suo ritmo contagioso. Non sorprende, quindi, che la gente si lasci spesso prendere dalle note e dai canti o improvvisi qualche passo di merengue dominicano o anche di bachata.

Il Ministro del turismo Francisco Javier Garcia ha così dichiarato: “Siamo davvero felici di questo importante riconoscimento perché il merengue è l’espressione dell’identità e dell’allegria del nostro popolo che ora si manifesta a tutto il mondo. Il merengue ha un potere aggregante in quanto contribuisce alla convivenza pacifica tra le comunità e riesce ad attrarre classi sociali differenti”.

Nato da diverse influenze

Nato da influenze spagnole, africane e indigene, la formazione musicale base del merengue comprende il “cuatro”, una chitarra a quattro corde, la “guira”, uno strumento a percussione, e il tamburello. Nel 1870 il “cuatro” è stato sostituito dalla fisarmonica, a cui è segue poi la comparsa di sassofono, basso e pianoforte. Oggi, il merengue dominicano è suonato da grandi musicisti che l’hanno fatto conoscere in tutto il mondo. Tra questi possiamo citare Joseíto Mateo, Juan Luis Guerra, Johnny Ventura, Milly Quezada, Wilfrido Vargas, Fernando Villalona, i Rosario Brothers ed Eddy Herrera.

A fine luglio, il festival del merengue dominicano

Questo ritmo oltre a popolare tutte le feste tradizionali del Paese, è celebrato a fine luglio in un festival del merengue nella capitale Santo Domingo (per approfondire: Santo Domingo capitale: cultura, shopping, cucina e movida) che per l’occasione si anima con esibizioni folkloristiche in costume, mercatini di artigianato, feste ed eventi dedicati alla gastronomia locale. Il merengue diventa il protagonista incontrastato per giorni e notti di grande festa, in cui la capitale dominicana si trasforma in un’autentica pista da ballo a cielo aperto.

Ti piacerebbe fare un viaggio in Repubblica Dominicana con corsi di ballo con i migliori maestri di merengue e bachata? Vuoi partecipare la festival del merengue a fine luglio? Compila il modulo qui sotto e riceverai tutte le migliori proposte di viaggio!

Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

Facebook: Daniela Larivei – Travel Pet (e se vuoi metti Mi piace!)

Informazioni su viaggi: santodomingoforever@danielalarivei.com

Leggi anche il mio blog su Vanityfair.it: nontornopiu.vanityfair.it

Foto: © Repubblica Dominicana Ministero del turismo

Lascia un commento