lago enriquillo

Il lago Enriquillo e i coccodrilli americani

Se hai voglia di fare una bella, anche se impegnativa, escursione in Repubblica Dominicana, ti consiglio di visitare il lago Enriquillo con i suoi coccodrilli americani. Si trova in una zona lontana dai circuiti turistici, ovvero al sud della Repubblica Dominicana (leggi anche Pedernales e la sua natura selvaggia), quasi ai confini di Haiti. Però vale davvero la pena visitare il lago e con esso tutta la zona circostante. Perché non mi stuferò mai di dirlo, Santo Domingo non ha solo lo sballo ma anche, e soprattutto, una natura che non aspetta altro di essere esplorata: laghi, lagune, cascate spettacolari, grotte… A proposito, organizzo con Criand Tour Operator un Viaggio alla scoperta del sud dominicano: vieni?

Una zona ricca di impianti balneari e con…

La zona del lago Enriquillo, in particolare nella Descubierta, è ricca di impianti balneari, non certo come li intendiamo noi: sono molto semplici e caratteristici. In essi, tutti nuotano, bambini compresi, e li invidio perché loro sono nati nell’acqua e di certo non hanno dovuto, come me, prendere lezioni private di nuoto. Oltre a nuotare ci lavano anche i vestiti.

… un importante porto di imbarco

Presso La Azufrada si trova il principale porto di imbarco e di accoglienza dei turisti che vogliono visitare il lago Enriquillo. Altri punti di imbarco sono collocati anche lungo la Descubierta. Io mi sono imbarcata nei pressi di Las Caritas. Il costo è di circa 2500 pesos, circa 50 euro. In genere sono piccole imbarcazioni con capitano e guida turistica parlante spagnolo.

Le caratteristiche del lago Enriquillo e… dei coccodrilli

Grande e salato

Il lago Enriquillo è il più grande delle Antille ed è esteso per circa 265 chilometri quadrati. All’interno del lago ci sono tre isole: Cabritos, la più grande (circa 24 chilometri quadrati), Islita e Barbarita. Nell’isola Cabritos si contano 105 specie di piante e si viene letteralmente investiti dalle iguane, che ho già incontrato lungo il tragitto per andare all’imbarcadero, che vanno matte per il mango. Ma non fanno niente. Però ce ne sono davvero tante. L’acqua del lago Enriquillo è molto salata, più di quella del mare per la poca entrata di acqua dolce e l’elevato tasso di evaporazione dovuto alle alte temperature di quella regione che originano così grandi concentrazioni di sale.

Ricco di flora e fauna

Dalla barca, facendo lo slalom tra piante che sembrano mangrovie, si vedono uccelli, fenicotteri e finalmente, grazie all’occhio clinico della guida dominicana, i coccodrilli americani. Si facevano letteralmente i fatti propri, anzi ogni volta che mi avvicinavo per fotografarli sparivano in acqua. E ho visto anche i loro cuccioli, che non sono altro che grosse lucertole. Infatti, nel lago Enriquillo si trova la maggior riserva mondiale allo stato selvatico dei coccodrilli americani.

Di fronte a una grotta

Subito di fronte all’imbarcadero dal quale sono partita io, c’è una cueva, ovvero una grotta, una delle tante che si possono trovare in Repubblica Dominicana. Anche questa vale la pena visitare.

E dalla zona del lago Enriquillo si può facilmente raggiungere un paradiso caraibico: bahia de Las Aguilas, uno splendore del sud dominicano!

Facebook: Daniela Larivei (e se vuoi metti Mi piace!)

Foto: Daniela Larivei e Simona Furlan

Lascia un commento