spiaggia che si può vedere durante una vacanza a puerto plata

5 buoni motivi per fare una vacanza a Puerto Plata

Adoro Puerto Plata. In quanto piccola città, per me è un buon compromesso: lontana dal nulla di alcuni paesini, come Bayahibe (a parte il mare, stupendo, cosa fai?) e lontana dal traffico invece eccessivo della capitale. Insomma, non troppo tranquilla, non troppo caotica. Non ti annoi e non ti stressi. E hai sia il mare sia la montagna. Stupendo. Perché la Repubblica Dominicana è davvero un’isola tutta da scoprire. Ed ecco allora 5 motivi buoni per cui ti consiglio caldamente di fare una vacanza a Puerto Plata, ovvero Porto dell’argento. Qui, tra l’altro, puoi fare anche una profumatissima escursione nel cioccolato o giocare in meravigliosi campi da golf (Viaggi golf in Repubblica Dominicana!).

5 buoni motivi per fare una vacanza a Puerto Plata

Cristoforo chiamò Puerto Plata, ovvero Porto dell’argento, così l’11 gennaio 1493, quando raggiunse la costa e ne fu impressionato dalla bellezza del mare e dall’azzurro intenso del cielo. Mentre la piccola città, oggi importante sito turistico, fu fondata nel 1496 da Don Bartolomeo Colombo.

1) E’ famosa come costa dell’ambra

Puerto Plata si trova ai piedi del monte Isabel de Torres, alto circa 800 metri, è bagnata dall’Oceano Atlantico (sei al nord quindi non c’è il mar dei Caraibi) e vanta 11 chilometri di spiaggia, da Cofresì a Sosua. E’ famosa anche come costa dell’ambra, la gemma nazionale in cui sono incastonati fossili millenari, in quanto ne ospita uno dei più grandi giacimenti al mondo. L’ambra di Puerto Plata è la migliore ambra dominicana che gli orefici locali e stranieri trasformano in gioielli preziosi dalle forme più svariate (io e la mia compagna di viaggio Simona al museo dell’ambra di Puerto Plata abbiamo comprato due anelli di ambra e argento meravigliosi, guardali in foto sotto). Nella provincia di Puerto Plata, inoltre, si producono e si esportano caffè, tabacco, zucchero, carne, liquori e latticini, e si lavorano il cuoio e la pelle. La popolazione vive soprattutto di pesca.

vacanza a puerto plata

2) E’ un centro di grande importanza storica

Sulle sue coste il 5 dicembre 1492 sbarcarono Colombo e i suoi compagni di viaggio a bordo della caravella Santa Maria con i cui resti Colombo fece costruire la fortezza denominata “Navidad”, poi distrutta. Colombo fondò così nel suo secondo viaggio La Isabela, in onore della regina di Castiglia, Isabella la Cattolica, la prima città del Nuovo Mondo nel 1943, a ovest della città. A Isabela nacque il primo Tribunale, il 6 gennaio 1944 Padre Bernardo Boil celebrò la prima Messa nel Nuovo Mondo e il 24 aprile nacque il primo municipio in terra americana. Puerto Plata ha dato i natali a importanti figure letterarie e storiche della cultura dominicana.

3) E’ molto ricca di attrazioni da vedere

Che non ci sia niente da fare e da vedere in Repubblica Dominicana non è assolutamente vero! Anzi. Ed è davvero un peccato che non solo spesso non c’è promozione ma nemmeno la conoscenza di veri e propri gioielli dell’isola. Ecco, per esempio, le attrazioni principali di Puerto Plata alcune delle quali prevedono anche una visita guidata.

  • Monumento al General Luperon.
  • Iglesia (chiesa) San Felipe.
  • Museo dell’ambra.
  • Parque Nacional La Isabela: qui sono ancora conservati i resti della casa di Cristoforo Colombo, della chiesa dove fu celebrata la prima Messa in terra americana e del cimitero interno.
  • Museo della civiltà taino.
  • Tempio delle Americhe, inaugurato il 6 gennaio 1994 in commemorazione del 5° Centenario della prima Messa.
  • Centro storico, crogiuolo di diversi stili architettonici tra cui prevale quello vittoriano.
  • Negozi di artigianato locale.
  • El malecon (lungomare) dove si trovano la fortaleza di san Felipe e il suo museo.

vacanza a puerto plata

  • Cofresì, piccola baya dalle acque cristalline circondata da una spiaggia ricoperta di palme.
  • Costambar, a nord della città, una spiaggia aperta protetta dalla barriera corallina circondata da mandorli che la riparano dai raggi solari.
  • Long beach, la lunga spiaggia urbana di Puerto Plata circondata da mandorli e palme.
  • Playa Dorada che raccoglie i resorts all inclusive e tutti i loro servizi.
  • Funivia (teleferico), unica in tutti i Caraibi, che conduce sulla vetta del Monte Isabel de Torres a 800 metri di altezza la cui cima regala una splendida visita panoramica sulla città; sarà possibile visitare anche il giardino botanico.

vacanza a puerto plata

4) Puoi fare sport acquatici ed escursioni d’avventura

Puerto Plata è un vero paradiso acquatico (insieme a Cabarete e Sosua facilmente raggiungibili). Si possono praticare, infatti, attività sportive tutto l’anno, come immersioni e pesca d’altura. Ma anche golf nel campo a 18 buche progettato dall’architetto inglese Robert Trend Jones (Dove giocare a golf a Santo Domingo). Ecoturismo, escursioni d’avventura, rafting. E non è finita. E’ possibile anche guidare un fuoristrada, provare l’emozione di stare alla guida di un bigfoot, lanciarsi in volo con il parapendio, partecipare a un safari estremo alle 27 cascate di Damajagua, sempre sotto la supervisione di guide esperte. Infine, si possono frequentare corsi di immersione e pesca subacquea, e vistare villaggi di pescatori per assaporare pesce fresco tutti i giorni.

5) Assapori deliziosi piatti locali

A Puerto Plata potrai dilettarti anche in un turismo culinario niente male con deliziosi piatti locali  come lechele di granchio alla creola e i dolci allo zenzero.

Come soggiornare o fare escursioni a Puerto Plata

Se il mio post ti è piaciuto (nel caso condividilo!), ti ho incuriosito su Puerto Plata e desideri fare un breve o lungo soggiorno o solo un’escursione puoi scrivermi su travel@danielalarivei.com e io ti organizzerò il viaggio in base alle tue esigenze.

Facebook: Daniela Larivei (e se vuoi metti Mi piace!)

Informazioni su viaggi: travel@danielalarivei.com

Foto: © Daniela Larivei e Simona Furlan

Lascia un commento