spremuta di arance con aloe

Spremuta di arance con Aloe Berry Nectar dominicana

Io sono una spremuta di arance dipendente! Per me una buona spremuta di arance è un gran toccasana per l’organismo , specie se aggiungo anche l’Aloe Vera Barbadensis, proveniente da Santo Domingo (leggi Le eccellenti proprietà dell’Aloe Vera), perché mi dà energia per tutto il giorno. In genere bevo la spremuta d’arancia a colazione, al mattino, proprio per fare subito un pieno di energia, e mai a stomaco vuoto perché altrimenti mi disturba un po’ la pancia e lo stomaco. Ecco come fare una gustosa spremuta di arance con Aloe Berry Nectar dominicana!
Continua a leggere…
cacao dominicano

Il cacao dominicano alla Fiera del cioccolato di Milano (15-18 febbraio)

Il cacao dominicano è una delle principali coltivazioni della Repubblica Dominicana (leggi Il cacao dominicano anche a Vicoforte (Cn) da Silvio Bessone. È di ottima qualità e buono come il caffè e lo zucchero di canna. Non per niente, quest’anno sarà ospite al Salon du Chocolat, la principale fiera internazionale dedicata appunto al cioccolato, protagonista di varie creazioni enogastronomiche, cosmetiche e di tanto altro (io con il cacao dominicano ho fatto questo libidinoso rotolo di cacao dominicano). La fiera si terrà presso il padiglione MiCoLab di Fiera Milano Congressi dal 15 al 18 febbraio. Continua a leggere…

come fare un mojito analcolico a casa

Come fare un mojito analcolico a casa (alojito)

Il mojito è un famoso cocktail di origine cubana ottenuto con rum (o ron), zucchero di canna, lime, foglie di menta o di hierba buena, soda e lo puoi fare in tutta tranquillità anche a casa. Non sono amante degli alcolici e prima del mio anno sabbatico in Repubblica Dominicana non avevo mai assaggiato tantomeno bevuto un mojito e in generale un cocktail alcolico. Poi è successo per caso. Un giorno, il mio ex compagno, dominicano, mi ha preparato su una delle spiagge più belle della Repubblica Dominicana una versione light del mojito per bevitori molto occasionali come me, ovvero con poco rum e tanta soda. Che mi è piaciuto molto. Ma non solo ora ti dico anche come fare un mojito analcolico a casa (alojito)! Basta aggiungere le proprietà benefiche dell’Aloe Vera (che trovi nel  post Le eccellenti proprietà dell’Aloe Vera dominicana).
Continua a leggere…
Come smaltire i chili presi durante le feste

Come smaltire i chili presi durante le feste natalizie 2017

Le feste natalizie sono finite. Relax, vacanze, serate con gli amici, pranzi generosi… sono solo un ricordo. Tranne i chili presi. Io per prima ho abusato di dolci, ma d’altronde è il mio punto debole. E un paio di chili li ho presi. Quindi come smaltire i chili presi durante le feste? Gli esperti suggeriscono di riprendere una corretta alimentazione e di associare ad essa uno stile di vita sano fatto a base anche di lunghe passeggiate quotidiane (almeno 20 minuti al giorno a spasso spedito). Il movimento, infatti, è salute: si abbassa il colesterolo, si combatte il diabete e si sta in forma. Un aiuto naturale però è ammesso, per esempio bevendo l’Aloe Vera (per saperne di più leggi Le eccellenti proprietà dell’Aloe Vera ovviamente della piantagione di Santo Domingo)  in gel e assumendo integratori che limitando l’assorbimento dei grassi aiutano a perdere i chili dopo le vacanze.

Continua a leggere…

lambi mollusco marino cucinato alla creola

Mollusco marino gustoso: lambì alla creola

Una vacanza in Repubblica Dominicana può trasformarsi anche in una bellissima, anzi buonissima, esperienza culinaria. Già, perché la cucina dominicana, risultato delle influenze taino, creola, europea e africana, dal gusto ricco di colori, condimenti e sapori, è stata considerata la migliore dei Caraibi (leggi il post Cucina creola dominicana: la migliore dei Caraibi). Nella città di Santo Domingo, la capitale, si può poi trovare il meglio della cucina nazionale: ci sono infatti ristoranti davvero top (come quelli che trovi nel post Piatti tipici della cucina dominicana: 3 ristoranti top). Non solo. E’ vivamente consigliato provare la cucina dominicana gourmet. Tra i piatti a base di pesce, da provare il lambi alla creola, un mollusco marino che, se cucinato bene, è molto gustoso.

Continua a leggere…

donna che fa vedere cacao durante una escursione nel cioccolato

Escursione nel cioccolato: ruta e fanghi a Puerto Plata

La Hacienda Cufa (da Don Cufa, iniziatore dei lavori agricoli) a Guananico Puerto Plata è una piccola impresa familiare produttrice di cacao organico nonché un meraviglioso rancho (ne ho parlato anche in Repubblica Dominicana alternativa: ranchos e lodges). Una realtà speciale dove la natura, l’armonia e il profumo di cioccolato regalano felicità. E un progetto che promuove il turismo ecologico e l’attenzione all’ambiente e appunto una profumata escursione nel cioccolato. Alcuni ecolodge e ranchos, come Hacienda Cufa, sono appoggiati da organizzazioni no profit volti a promuovere il turismo sostenibile. Già la in Bit 2015 era stato messo l’accento sull’esoterismo a Santo Domingo).

Continua a leggere…

cucina creola

Cucina creola dominicana: la migliore dei Caraibi

La cucina creola dominicana è la migliore di tutti i Caraibi ed è approdata anche a ExpoMilano2015 (La cucina dominicana a ExpoMilano2015). La Repubblica Dominicana, infatti, è stata appena nominata capitale della cultura gastronomica dei Caraibi dall’Accademia ispano-americana della gastronomia e dall’Accademia Reale spagnola. Una nomina molto importante per lo sviluppo sia del turismo dominicano sia economico nell’isola ma anche per far scoprire ai turisti la deliziosa cucina creola. Grazie a questo importante riconoscimento verranno organizzati nell’isola e durante tutto il corso dell’anno numerosi eventi dedicati al mondo gourmet, come per esempio il Festival della gastronomica dominicana. 

Continua a leggere…

pranzo di natale alla comunità di sant'Egidio di milano

Il mio Natale internazionale alla Comunità di Sant’Egidio di Milano

Avrei potuto trascorrere il Natale con la mia famiglia a Torino, oppure da amici in Liguria o semplicemente a casa con i miei amori pelosi. E invece, no. Tu ci credi al caso? Io no. Non ci ho mai creduto e, a maggior ragione, in questo periodo della mia vita, credo che quello che ci succede, non succeda per puro caso. Un motivo, da qualche parte, c’è sempre. Mi era arrivato l’invito una decina di giorni fa. Cercavano volontari per il pranzo natalizio alla Comunità di Sant’Egidio di Milano. L’invito mi era giunto via whatsapp tramite un gruppo in cui sono iscritta. Subito, mi sono detta: ci vado! Poi, allo stesso modo, non me la sono più sentita di confermare la mia presenza, non avendo mai partecipato a momenti di condivisione di questo tipo. Poi il giorno prima, Feliciana, una persona eccezionale, nonché una mia carissima amica, mi chiede, sempre su whatsapp: “Domani ti fa piacere venire al pranzo di Natale alla Comunità di Sant’Egidio a Milano?”. Ricevuto il messaggio. Non solo il suo.

Continua a leggere…