Paraiso Caño Hondo

Che cosa è Paraiso Caño Hondo a Sabana de La Mar

 

Sai che cosa è Paraiso Caño Hondo a Sabana de La Mar? Te lo dico subito: come dice il nome, un paradiso, un gioiello ecologico meraviglioso. Non smetterò mai di dirlo:  la Repubblica Dominicana è anche una destinazione ecoturistica, tra l’altro la migliore dei Caraibi. L’ecoturismo è particolarmente concentrato nella penisola di Samana, nella zona nord-orientale dell’isola, bagnata dall’oceano Atlantico. Presenta infatti moltissimi  tesori naturali, tra cui il  Parco Nazionale Los Haitises, nella Top 10 delle regioni da visitare nel 2018 di Lonely Planet (leggi Parco Los Haitises nella classifica Best in travel – Lonely Planet) , e appunto Paraiso Caño Hondo, tra i più affascinanti ecolodge dell’isola (leggi Repubblica Dominicana alternativa: ranchos e lodges).

Continua a leggere…

Dove fare turismo religioso in Repubblica Dominicana

Dove fare turismo religioso in Repubblica Dominicana

Se ti stai chiedendo dove fare turismo religioso in Repubblica Dominicana non sei impazzito! Sull’isola della bachata ci sono molti luoghi dove poter fare pellegrinaggi e chiedere grazie. Per esempio, a Higuey c’è una importante basilica, la Basilica Nostra Signora dell’Altagracia (da Wikipedia). E dato che in questo periodo si è in stagione alta, nei mesi dell’anno dove si registra il numero di turisti più alto, e magari ti trovi lì, vai a visitarla. La visita alla basilica di Higuey è prevista anche nell’escursione nell’entroterra e nelle piantagioni che puoi  trovare nel post 3 escursioni di terra da fare a Bayahibe o nel tour che organizzo con WeRoad, la community di viaggiatori on the road, e che puoi conoscere nel post Repubblica Dominicana con zaino in spalla.

Continua a leggere…

consigli naturali per combattere il jet lag

Consigli naturali per combattere il jet lag

Venerdì 16 marzo sarà la Giornata mondiale del sonno (da Wikipedia) per sensibilizzare sull’importanza di un corretto riposo e sull’impatto negativo che i disturbi del sonno possono avere sulla società. Anche il jet lag rientra tra i disturbi del sonno, inficiando il normale ritmo sonno-sveglia e determinando episodi di insonnia. Il 24 marzo poi ci sarà il cambio dell’ora e anche questo può essere un fattore in grado di determinare disturbi, come insonnia, irritabilità, nervosismo. Ma con i disturbi del sonno, anche se dovuti al jet lag, cioè quando si attraversano diversi fusi orari in seguito a un lungo viaggio, puoi giocare d’anticipo. Ecco alcuni consigli naturali per combattere il jet lag.
Continua a leggere…
luoghi di interesse di Santo Domingo Capitale

I principali luoghi di interesse di Santo Domingo Capitale

Tra le escursioni da fare a Santo Domingo, non può mancare la visita ai principali luoghi di interesse di Santo Domingo Capitale. Tappa fondamentale per chi visita la Repubblica Dominicana, Santo Domingo è una vivace capitale che offre cultura, shopping, cucina e movida (leggi appunto Santo Domingo Capitale: cultura, shopping, cucina e movida) e che si può visitare anche in una giornata intera. Musei, giardini, quartieri caratteristici, ristoranti d’élite e tanto altro: ecco i principali luoghi di interesse di Santo Domingo Capitale.

Continua a leggere…

casi in cui richiedere il rimborso del biglietto aereo

4 casi in cui richiedere il rimborso del biglietto aereo

Ritardo, cancellazione, overbooking (imbarco negato) perdita del bagaglio (leggi anche 3 mosse per farsi rimborsare un volo in ritardo). Sono i 4 casi in cui richiedere il rimborso del biglietto aereo. L’aereo è uno dei mezzi più usati per raggiungere le mete delle proprie vacanze: secondo i dati Federalberghi il 21,2%, ovvero circa 7 milioni, degli italiani, sceglie di sorpassare i confini nazionali solo per le vacanze estive. Ma se il soggiorno della propria vacanza può filare liscio ed essere indimenticabile, più di 3 milioni di passeggeri non possono dire lo stesso del volo. Ecco 4 casi in cui richiedere il rimborso del biglietto aereo.

Continua a leggere…

regole per portare un gatto in aereo

6 regole per portare un gatto in aereo

Cari petlover mancati, rassegnatevi: i pet nelle famiglie italiane sono sempre più in aumento! E menomale! Non sapete cosa vi perdete a non avere in casa un peloso: amore infinito e incondizionato, serenità, gioia, allegria, divertimento, pace. Antidepressivi naturali. Oramai, oggi, una famiglia italiana su 3 ospita almeno un pet: 60 milioni sono i pet in Italia e ormai il 33% delle famiglie condivide la propria casa con un amico a quattro zampe.  Qualcuno sta già pensando alle vacanze, tant’è che in qualità di pet sitter (leggi Come diventare una pet sitter di successo) ho già ricevuto prenotazioni per il mese di agosto. Ma c’è chi invece le vacanze vuole farle a tutti i costi con il proprio peloso e per fortuna il turismo è sempre più pet friendly (leggi 15 griturismi in Italia che ospitano cani e gatti). Ma non sa come fare. Ecco, in particolare, 6 regole per portare un gatto in aereo.

Continua a leggere…

cuevas in repubblica dominicana

Cuevas in Repubblica Dominicana: le grotte de Borbon

La Repubblica Dominicana oltre a spiagge, palme e sole, ha un lato autentico, vero, alternativo. Ne ho parlato durante la seconda puntata di Safar (14 gennaio), il programma di Costantino della Gherardesca che va in onda su Raidue il sabato e la domenica (trovi il link in home page). Lo sapevi, per esempio, che l’isola vanta una presenza considerevole di cuevas cioè grotte? Le cuevas in Repubblica Dominicana sono  davvero tante e una più bella dell’altra. Alcune poi hanno anche laghi interni. Per esempio, io ho visitato le grotte de Borbon o de El Pomier (grotte del borbone o del pomice) a San Cristobal, a circa 25 chilometri a ovest della capitale Santo Domingo (altre attrazioni da visitare le trovi nel post Santo Domingo capitale: cultura, shopping, cucina e movida. Le grotte de Borbon sono una riserva antropologica di circa 20 milioni di anni. Qui, tra l’altro, a ottobre, si svolge il festival della cultura indigena. In queste grotte, infatti, si possono ammirare centinaia di graffiti rupestri degli indios che popolavano l’isola.
Continua a leggere…