4 tipi di aloe vera miracolosa

4 tipi di Aloe Vera miracolosa a Santo Domingo. E io sono nuova!

Finalmente ho deciso di fare outing. E in questo post ti dico quindi perché le eccellenti proprietà dell’Aloe Vera di Santo Domingo mi hanno fatto rinascere.  Perché cioè questa pianta è davvero miracolosa (in particolare, ci sono 4 tipi di Aloe Vera miracolosa di Santo Domingo). E non te lo dico facendo l’elenco delle proprietà nutritive in essa contenute. Te lo dico facendo appunto outing, riportandoti una mia esperienza personale. L’input me lo ha dato una amica, Francesca, l’altro giorno: “Ma questo lo hai detto ai medici?”. No, in effetti non l’ho detto. Anche perché oramai non vado più dagli specialisti (nello specifico gastroenterologi) da anni. Però in effetti avrei dovuto dire loro quello che ora invece dico a te in questo post.

Perché con l’Aloe Vera sono rinata

Dalla nostra mamma io e mia sorella abbiamo ereditato disturbi di fegato non indifferenti. Io a 21 anni sono già stata privata della cistifellea per via di un grosso calcolo (lungo circa 3,5 cm) che mi aveva anche lesionato la superficie del fegato. Certo, dopo l’intervento, le coliche non le ho mai più avute. In compenso ho passato circa 17 anni d’inferno, di cui 7 anni entrando e uscendo dagli ospedali, fino a quando un giorno non mi rassegnai una volta per sempre sul fatto che sarei rimasta con certi disturbi a vita. Fino a quando non iniziai a bere l’Aloe Vera.

Mai più medici e ospedali!

Cosa era successo. Era successo che dopo l’intervento ho visto l’inferno. Non sto esagerando. Evidentemente, avendo sempre avuto come organi bersaglio stomaco e intestino, insieme alla testa (soffro di emicrania), ho iniziato ad avere grossi problemi di digestione, di mal di stomaco e di seria motilità intestinale. Per farla breve avevo sempre colite, spasmi intestinali, diarrea, crampi allo stomaco e nausea. Sintomi che ho avuto tutti i giorni per circa 17 anni! Ho fatto sette gastroscopie e due colonscopie. Una meraviglia. Sono stata ricoverata diverse volte in forma sia ordinaria sia di day hospital soprattutto per malassorbimento, tant’è che ci sono stati periodi in cui ero arrivata a pesare 42 chili. In pratica tutto quello che mangiavo non lo assimilavo. Alcuni specialisti avevano perfino ipotizzato che fossi anoressica, io che adoro mangiare! Infatti ora che sto bene ho ritrovato tutte le forme giuste! Non posso dire che i medici non abbiano provato a capire cosa avessi, mettendo sulla bilancia anche brutte malattie, ma nessuno è mai riuscito a risolvere i miei problemi, nemmeno con i farmaci chimici che ho preso a go-go, senza benefici. A un certo punto gli specialisti hanno alzato le braccia in segno di arresa, io smisi di farmi visitare e a sottopormi a esami di ogni tipo. Tanto non c’era soluzione. Fino a quando non è arrivata lei, l’Aloe Vera!

Non tutti i prodotti sono uguali

Un giorno di quindici anni fa, un’amica che ha una erboristeria mi consigliò di bere l’Aloe Vera a digiuno al mattino. Comprai la confezione che pagai circa 10 euro e iniziai a berla. Non mi ricordo la marca, ma questo poco importa, perché quello che conta quando acquisti l’Aloe Vera è la percentuale di Aloe Vera presente nella confezione. Però quella davvero non si poteva bere, più simile a una bevanda da bar che puro o quasi puro gel di Aloe Vera. Bevuta la confezione, e senza risultati, per anni non presi più in mano una confezione di Aloe Vera convinta che non facesse nulla. Sbagliando. Perché quello che è importante quando acquisti l’Aloe Vera, infatti, è leggere subito l’etichetta e vedere quanta percentuale di Aloe Vera è presente:

meno c’è (per esempio un 20%) meno costa ma anche meno sortisce effetti benefici sull’organismo, più è presente più costa ma ha anche più effetti benefici sull’organismo.

E poi è importante berla almeno per 3 mesi consecutivi, a cicli.

Nulla succede per caso, nemmeno per l’Aloe

Una sera del 2012 facendo zapping mi sono imbattuta su un canale locale dove alcune persone parlavano dei benefici della pianta dell’Aloe Vera e di Santo Domingo. Anche da quel momento è cambiata la mia vita.  Contattai una di queste persone per avere chiarimenti sull’opportunità di lavoro con l’Aloe Vera a Santo Domingo (leggi a tal proposito Opportunità di lavoro e di benessere). In attesa di espatriare a Santo Domingo iniziai a bere l’Aloe Vera. Senza tante pretese. L’ho bevuta tutti i giorni, mattino e sera, per circa un anno e senza significative sospensioni temporali. Mi piaceva. Era diversa da quella confezione di quindici anni fa. Era pura, buona. Quindi era anche più facile berla costantemente. Poi il miracolo.

(Ps. È scontato che in caso di problemi, lievi o seri, prima di tutto bisogna andare dal medico!).

 

Ora ho un organismo fortissimo

Ho bevuto l’Aloe Vera appunto tutti i giorni per quasi un anno (ma l’importante è berla almeno per 3 mesi consecutivi a cicli), subito non avevo visto benefici se non che mi sentivo meglio e più energica e avevo la pelle più luminosa. Ma mi piaceva, quella ai mirtilli poi è fantastica, più dolce e più drenante ancora. Stavo meglio. Subito pensavo che il mio benessere fosse dovuto al fatto che avendo smesso di fare la pendolare ero più serena, anche se oramai non prendevo più il treno già da due anni. Ma soprattutto a un certo punto mi resi conto che non avevo più problemi di stomaco e intestino. Che meraviglia! Ero un’altra persona! Mangiavo e non avevo quella imbarazzante necessità di correre al bagno subito dopo mangiato. Mangiavo anche per strada, cosa che non facevo più da anni per paura di dover ricorrere ai bagni pubblici. Mangiavo anche alimenti che oramai avevo tolto dalla mia dieta pensando che fossero la causa dei miei malesseri. Mangiavo, stavo bene, avevo anche di nuovo una vita sociale.

Mi ero resa conto che bevevo l’Aloe da circa un anno e ne dedussi che solo lei poteva avere il merito della mia guarigione.

Oggi sto benissimo, ripeto, ho ripreso delle belle forme, mangio di tutto, ho una vita normale, cosa che non ho avuto per tantissimi anni, e difficilmente mi ammalo. E soprattutto non so più cosa sia aver mal di stomaco e mal di pancia! Continuo a bere l’Aloe Vera tutti i giorni, mattino e sera, non potrei davvero farne a meno. Mi ha ridato una vita!

Persevera e insisti!

L’Aloe Vera mi ha ridato una vita. Come tutte le cose naturali ha bisogno di tempo per agire. Un tempo di almeno 3 mesi. Solo così le proprietà curative dell’Aloe Vera possono avere effetto sull’organismo. Se ne bevi un litro tanto per provare, non serve a nulla. Anzi. Ha solo un effetto negativo nella comunicazione: dirai che non ha fatto nulla, che quindi non serve a niente. A proposito

da quando bevo l’Aloe Vera di Santo Domingo ho ridotto decisamente la varietà e la quantità di farmaci nella credenza. Non ne ho più bisogno! (e così abbatto anche gli sprechi!)

 

4 tipi di Aloe Vera miracolosa di Santo Domingo

Ci sono circa 400 specie di piante di Aloe nelle diverse regioni aride del mondo. Ognuna di esse ha specifiche proprietà benefiche, ma vi è soltanto una specie che da millenni viene utilizzata per le sue “magiche” proprietà: l’Aloe Barbadensis Miller. In commercio, per esempio la puoi trovare:

  1. neutra: fresco gel di Aloe Vera. Bevuto quotidianamente, aiuta la digestione e integra l’organismo con importanti elementi nutritivi. Veri sorsi di benessere!
  2. con il succo di mirtillo: il succo di mirtillo contiene alti livelli di vitamina C ed è particolarmente indicato per dare benefici all’apparato urinario;

  3. con il succo di pesca: ha un gusto gradevole, contiene vitamine, minerali, aminoacidi e altre preziose sostanze, ed è ideale per problemi di stitichezza;

  4. con glucosamina, condroitinsolfato, metil sulfonil metano e vitamina C. Contribuisce a mantenere la sana mobilità e funzionalità delle articolazioni, quindi è un valido supporto per chi ha problemi di articolazioni come nel caso di atleti e anziani.

Visita lo Shop di Amicafarmacia.com

Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

 

Questo blog è frutto del mio lavoro e della mia esperienza in Repubblica Dominicana. 

Quindi, se vuoi supportarmi o offrimi una colazione… lo puoi fare qui paypal.me/danielalarivei 

Oppure acquista la mia guida reportage Repubblica Dominicana. Reportage e riflessioni tra Santo Domingo, Samana, Santiago e Barahona pubblicata da goWare

 

Rispondo pubblicamente su:

Facebook: Daniela Larivei – Travel Pet (e se vuoi metti Mi piace!)

Instagram: daniela.larivei

Post del blog danielalarivei.com