gatta che ha messo pace in famiglia

Tally: una gatta che ha messo pace in famiglia

Che bello il programma L’Arca di Noè che va in onda la domenica su canale 5 subito dopo il Tg 5, alle 13.40. Oggi hanno parlato di Budino, un cane meticcio di 10 anni che è stato assunto all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze come Dental Dog Therapy: in pratica aiuta i bambini a superare la paura del dentista prima, durante e dopo la visita; e ha imparato anche ad abbaiare in silenzio, dato che si trova a “lavorare” in un ospedale. Quante cose che si possono imparare dagli animali. D’altronde, se sono stati creati, un motivo c’è. Danno amore in modo incondizionato, rilassano, fanno fare movimento, fanno ridere, distraggono, aiutano a socializzare. E a volte grazie alla loro empatia salvano le vite. Come è successo a me e come è successo a TammyLee, la protagonista del libro “Tally, una gatta nata per regalare amore” di Sheila Jeffries edito da Tre60 e acquistabile su Il Libraccio. È la storia di una gatta che ha messo pace in famiglia. Perché spesso crediamo che siamo noi a prenderci cura di loro, invece è il contrario.

Continua a leggere…

fare affari in repubblica dominicana

Sfrutta il digitale per fare affari in Repubblica Dominicana

La Repubblica Dominicana è un paese in forte crescita ed è normale che attragga neo imprenditori o aziende che vogliono internazionalizzarsi, grazie alle agevolazioni istituite dal Governo dominicano. Purtroppo, però, molte attività in Repubblica Dominicana falliscono in breve tempo. Quasi sempre ciò succede perché si sottovalutano molte cose, per esempio che fare affari in Repubblica Dominicana sia facile, o perché ci si affida a falsi professionisti (leggi alla fine del post come evitarli). Quando si vuole aprire una attività in Italia o all’estero nulla deve essere lasciato al caso: bisogna fare una analisi di mercato, studiare i competitor, avere un capitale ecc. Grazie al web e ai sociali oggi poi è tutto più facile. Ma la parola d’ordine, on line e off line, che tu voglia aprire una attività in Repubblica Dominicana o consolidarti con la tua azienda, è avere un’idea precisa di quali siano le azioni da svolgere.

Continua a leggere…

storie di animali a lieto fine

10 storie di animali a lieto fine nell’ultimo libro di Michela Brambilla

Mentre tornavo a casa, in metro, sabato scorso, dopo l’evento per la presentazione del libro Dalla parte degli animali di Michela Vittoria Brambilla, ho preso in mano il libro per leggere la dedica che la parlamentare mi ha scritto: “A Daniela, grazie per essere dalla parte degli animali”. È che l’onorevole Brambilla non mi conosce! Con me sfonda una porta più che aperta. Io, che per Fragolino, oramai scomparso, ho lasciato un compagno e messo fine a una convivenza! Alla richiesta: o me, o Fragolino, ho sempre scelto la mia palla di pelo tricolore dagli occhioni verdissimi. Ultimamente poi ho preso molto a cuore anche le apine italiane e il loro buonissimo miele di qualità e italiano al 100%. Dalla parte degli animali  (sotto trovi il link per l’acquisto) è un libro per veri amanti degli animali, che raccoglie 10 storie di animali a lieto fine (ma tanto due lacrime te le fai lo stesso) e che può essere un bellissimo regalo di Natale.

Continua a leggere…

come imparare i segreti della narrativa di viaggio

Come imparare i segreti della narrativa di viaggio

Ci sono diversi motivi per cui si viaggia e si decide di raccontare un viaggio, per esempio per dare un senso a ciò che si è visto, riviverlo a distanza, trovare ispirazione per nuove avventure… Ma come imparare i segreti della narrativa di viaggio? Se lo si fa come professione è bene impararli. Ne parla molto bene un libro che ho letto di recente Raccontare il viaggio. 30 lezioni dalla scrittura all’immagine (su Il Libraccio) attraverso lezioni ed esercizi che insegnano appunto i segreti della narrativa di viaggio, dal reportage giornalistico al diario, dal blog al carnet de voyage. Un manuale firmato dai docenti della Scuola del Viaggio (Andrea Bocconi, Guido Bosticco, Vince Cammarata, Andrea Canepari, Stefano Faravelli e Claudio Visentin) con Touring Club  Italiano).

Continua a leggere…

come diventare un aspirante travel blogger

Come diventare un aspirante travel blogger

Qualche giorno fa ho inviato un comunicato stampa ai media per il lancio del progetto “Viaggi con le blogger” di Criand Tour Operator che ho ideato e che coordino. Mi risponde via email una collega giornalista del secondo gruppo editoriale italiano. Che, vantandosi, mi ha risposto che la testata per cui lavora, storica, e la cui redazione è composta da giornalisti professionisti, non si sarebbe mai abbassata a promuovere un progetto dove di mezzo ci sarebbero state le blogger.  Ebbene, cara collega giornalista professionista (che lo sei quanto me), essere travel blogger, se lo si fa bene, vuol dire essere un professionista. Chissà, con i chiari di luna che ci sono, che magari anche tu un giorno vorrai sapere… come diventare un aspirante travel blogger!

Continua a leggere…

viaggio nei paesi della cocaina

Viaggio nei Paesi della cocaina: Santo Domingo

Dalle comunità indigene e favelas in Brasile, fino alle rotte dei paramilitari e dei guerriglieri in Colombia. E poi, ancora, le terre di nessuno in Nigeria, le alture solitarie in Bolivia e la nebbia del Perù, passando per Santo Domingo e Costa Rica. Un vero viaggio nei paesi della cocaina… Infatti, “Coca Travel. Viaggio sentimentale di un criminologo lungo le rotte dei narcos” (lo trovi su Il Libraccio)  è un libro-racconto del criminologo italiano Silvio Ciappi, pubblicato da Oltre Edizioni, nei paesi della cocaina. Dal mini-sequestro lungo una strada carovaniera per il Niger, alla cattura di un narcotrafficante in un quartiere ricco di Bogotà, dal volto Aña, magistrata in prima linea nella lotta ai trafficanti, alla Repubblica Dominicana come punto di smercio della droga verso Porto Rico e States sono solo alcun fatti e personaggi raccontati nel libro. Di seguito, l’intervista all’autore e qualche passo del suo libro-racconto.

Continua a leggere…

5 consigli per vivere a santo domingo

5 consigli per vivere a Santo Domingo

L’altra sera, parlando con un imprenditore italiano che costruisce case in Repubblica Dominicana, è emerso un concetto che condivido in pieno: esportare e imporre la cultura italiana in quest’isola è sbagliato. Anche perché altrimenti tanto vale rimanere in Italia. Civilizzare un Paese non vuole dire renderlo a immagine e somiglianza dell’Italia. Credo che una delle cose più belle e performanti del vivere all’estero sia proprio quello di apprendere i lati positivi di una cultura diversa. E anche quella dominicana, checchesenedica, ne ha. Viaggiare e vivere bene con la mente e fisicamente è importante. Ecco allora  5 consigli per viaggiare “leggeri” tratti dal  libro di Beppe Severgnini “La vita è un viaggio” edito da Rizzoli (lo trovi su Il Libraccio) che sono anche 5 consigli per vivere a Santo Domingo.

Continua a leggere…

nuove professioni per lavorare ovunque

Nuove professioni per lavorare ovunque e in autonomia

C’è un libro, Mi invento un lavoro. Piccola guida per trovare nuove opportunità di Giulia Settimo, edizioni Red (acquistabile su Il Libraccio), che ti consiglio di leggere. Non solo perché offre importanti spunti di riflessione ma anche sulle nuove professioni per lavorare ovunque e in autonomia, e anche digitali. Il mondo è cambiato, da ogni punta di vista. Non serve cambiare Paese se prima non cambi quello che c’è dentro di te. Se non sei tu ad adeguarti a un mondo che cambia. Perché tutto il mondo è in evoluzione non solo l’Italia. Quando decisi di farmi un anno sabbatico, scelsi la Repubblica Dominicana perché volevo vivere in modo un po’ selvaggio e primordiale. Eppure anche lì per vendere il cocco si usa Instagram! E allora capii che dovevo cambiare io. E, come dice lo spot di Poste Italiane in onda in questo periodo, cambiare è il modo migliore per crescere.  Ecco alcuni paragrafi interessanti del libro.

Continua a leggere…

uomo che spiega come cambiare senza paura

Cambiare senza paura lavoro, relazioni, vita… si può!

C’è chi dice che per cambiare vita, per esempio trasferendosi all’estero, ci vuole coraggio. Lo hanno detto anche a me. C’è chi invece sostiene che ci vuole coraggio a rimanere in Italia. Sono vere entrambe le affermazioni. Perché in tutte e due ci troviamo di fronte a un cambiamento, nel primo caso si cambia Paese, nel secondo ci si trova in un Paese che sta cambiando. Il problema, quindi, non è il Paese che si sceglie o in cui ci si trova, ma affrontare il cambiamento. E cambiare senza paura, qualsiasi cosa, si può davvero! Ecco i consigli del noto coach Roberto Re.
Continua a leggere…
come monetizzare un blog di viaggi

Come monetizzare un blog di viaggi

Da quando è nato danielalarivei.com ho avuto grandi soddisfazioni fin da subito e dopo cinque mesi avevo già  monetizzato, anche se poco. E siccome lo scopo di un blog, non solo di viaggi, è avere un tornaconto e nel migliore dei casi un guadagno, ti dico come io ci sono riuscita e perché ho deciso di raccontartelo ora. Ma ci sono diversi modi per trasformare un blog di viaggi in un lavoro. Vediamo allora come monetizzare un blog di viaggi.
Continua a leggere…