stand della repubblica dominicana con staff durante la fiera bit dove si è parlato di ecoturismo a santo domingo

Ecoturismo a Santo Domingo: lo dice la Bit 2015

Nel 2014, l’Italia si è aggiudicata il quinto posto (è preceduta da Belgio, Spagna, Inghilterra e Germania, che è al primo posto) tra i mercati europei che soddisfano turismo verso i Caraibi. E secondo le cifre della Banca Centrale gli arrivi via aerea in Repubblica Dominicana sono stati il 2,4 per cento (circa 82mila) in più rispetto allo scorso anno. La Romana-Bayahibe ha registrato il 54,1% di turisti provenienti dall’Italia, mentre il 37 per cento è arrivato all’aeroporto di Santo Domingo. Ma ora, secondo la Bit, Borsa internazionale del turismo, 2015, si aggiunge anche l’ecoturismo a Santo Domingo (leggi anche il post Repubblica Dominicana alternativa: ranchos e lodges).
Continua a leggere…
esami del sangue e delle urine per lavoro

Esami del sangue e delle urine per lavoro

In Italia, che io sappia, per esperienza personale e a parte rare eccezioni in alcuni settori, nessun datore di lavoro, prima di assumere, fa fare gli esami del sangue e delle urine. In Repubblica Dominicana, invece, è molto facile che, soprattutto nelle strutture turistiche, ti facciano fare gli esami del sangue e delle urine per lavoro.
Continua a leggere…
trasferirsi a boca chica

Trasferirsi a Boca Chica: io non lo farei mai!

Quando sento qualcuno che si è trasferito o vuole trasferirsi a Boca Chica rabbrividisco. Boca Chica a me non piace per niente. A parte la spiaggia, il mare e i ristoranti dove ho sempre mangiato bene, per il resto nemmeno se mi pagassero andrei a vivere lì e nemmeno a farmi una vacanza. Per me non rientra tra i Paesi dove trasferirsi per vivere meglio. Dicono che una volta non era così, che, insomma, la prostituzione e la droga non avevano raggiunto certi livelli. Boca Chica, infatti, è famosa per essere stato il primo villaggio turistico sul mare, negli anni ’50-’60.
Continua a leggere…
platanto fritto

Platano fritto in salsa (los tostones)

Innanzitutto, che cos’è il platano? Il platano è un frutto tropicale che appartiene alla famiglia delle banane: ecco perché all’inizio, quando arrivai a Santo Domingo, lo confondevo con le banane, tant’è che una volta, convinta di aver comprato appunto una banana, lo mangiai, esclamando poi che era una banana disgustosa! Il platano infatti assomiglia alla banana, ma è più lungo, anche fino a 40 centimetri, e, soprattutto, si mangia cotto! In genere fritto, ma anche bollito in una zuppa o come purè (se vuoi conoscere altri piatti tipici di Santo Domingo leggi Piatti tipici della cucina dominicana: 3 ristoranti top. Il platano fritto (los tostones), comunque, per via della cottura, è più difficile da digerire.

Continua a leggere…
lago enriquillo

Il lago Enriquillo e i coccodrilli americani

Se hai voglia di fare una bella, anche se impegnativa, escursione in Repubblica Dominicana, ti consiglio di visitare il lago Enriquillo con i suoi coccodrilli americani. Si trova in una zona lontana dai circuiti turistici, ovvero al sud della Repubblica Dominicana (leggi anche Pedernales e la sua natura selvaggia), quasi ai confini di Haiti. Però vale davvero la pena visitare il lago e con esso tutta la zona circostante. Perché non mi stuferò mai di dirlo, Santo Domingo non ha solo lo sballo ma anche, e soprattutto, una natura che non aspetta altro di essere esplorata: laghi, lagune, cascate spettacolari, grotte… A proposito, organizzo con Criand Tour Operator un Viaggio alla scoperta del sud dominicano: vieni?
Continua a leggere…
bruschette con avocado

Bruschette con avocado e wurstel

L’avocado è un frutto tropicale che si può trovare facilmente in commercio e che si presta a diversi usi. Io l’avocado della Repubblica Dominicana lo trovo fantastico, e lo mettevo praticamente in quasi tutti i piatti. Sono perfino riuscita a fare delle ottime bruschette con avocado a pezzi (come quelle descritte sotto). Ma puoi fare anche per esempio bruschette con salsa di avocado, bruschette con avocado e tonno, bruschette con avocado e salmone! Tutte buonissime! (Leggi anche Sandwich gustoso con avocado, olio e sale).

Continua a leggere…
saona e catalina

Saona e Catalina: escursione di gruppo o privata?

Da Bayahibe partono tutte le imbarcazioni per le meravigliose isole Saona, la perla dei Caraibi, e Catalina. Attraccate a una delle spiagge più belle dei Caraibi, tra le 10 spiagge più belle della Repubblica Dominicana, se ne vedono di ogni tipo: barche per la pesca, lance fino a trenta persone, catamarani e barche Vip, o luxury boat, per escursioni da sogno (leggi anche Escursione in barca privata all’isola Saona: playa Tao). Quindi, per fare un’escursione a Saona e Catalina c’è veramente solo l’imbarazzo della scelta.
Continua a leggere…
balene di samanà

Le balene di Samanà: le puoi vedere da gennaio a marzo

Chi va a Santo Domingo in questo periodo è molto fortunato, perché può vedere le balene di Samanà che, in genere, si possono avvistare da gennaio a metà marzo. Alcune agenzie propongono escursioni anche fino a metà aprile, ma è un rischio. Infatti, l’anno scorso, una mia cara amica ha fatto l’escursione con un’agenzia a metà aprile e non ha visto una balena! Se poi dopo l’osservazione delle balene vuoi fare altre escursioni le trovi nel post 5 cose da vedere e fare a Samana e dintorni
Continua a leggere…