lavorare in e con la repubblica dominicana

Vieni a lavorare in e con la Repubblica Dominicana!

Bagno di folla proveniente da tutta Italia all’ultimo workshop, gratuito, “To do business in Dominican Republic” (lavorare in e con la Repubblica Dominicana), che si è tenuto lo scorso 28 gennaio al Centro Direzionale di via Copernico 38, dedicato appunto a chi vuole trasferirsi e/o investire in Repubblica Dominicana o intraprendere, come me, l’attività di Advisor per l’isola del sorriso. L’evento è stato organizzato da Cosimo Cannizzo, imprenditore in Italia e all’estero, funzionario della Camera di Commercio Italia Repubblica Dominicana (Ccird), e in collaborazione con Confapi, Confederazione italiana della piccola e media industria privata, di Milano, e Parteattiva, Associazione delle partite iva. “I momenti difficili – spiega Cannizzo – sono i più belli e profittevoli se si ha la giusta chiave di lettura. La Repubblica Dominicana non è la soluzione, è una soluzione. L’internazionalizzazione è la sfida che le aziende italiane si preparano ad affrontare”.

Continua a leggere…

3 cose da sapere per trasferirsi all'estero

3 cose da sapere per trasferirsi all’estero

L’altra sera una mia cara amica veterinaria mi ha chiesto dove doveva informarsi per sapere se la sua laurea in veterinaria, conseguita in Itala, è riconosciuta all’estero, in particolare in Egitto. Vorrebbe cambiare vita, vivere sotto il sole tutto l’anno, ovvero trasferirsi sul mar Rosso, in Egitto, e continuare a fare la veterinaria pagando meno tasse. I titoli universitari italiani sono in genere riconosciuti solo in patria. All’estero valgono poco se non nulla, ovvero vanno integrati ancora con altri esami. Poi ci sono paesi come Santo Domingo dove puoi insegnare italiano a scuola senza avere la laurea, ma questo è  un altro discorso… Se hai desiderio prima o poi di trasferirti e lavorare all’estero gioca d’anticipo. Ecco 3 cose da sapere per trasferirsi all’estero: impara l’inglese e la lingua locale, cerca prima lavoro e se studi considera l’opportunità dell’Università Niccolò Cusano, con sede in Italia e a Londra, che rilascia un titolo di laurea riconosciuto sia in Italia sia nel Regno Unito.

Continua a leggere…

unghie a santo domingo

Perché prendersi cura delle unghie a Santo Domingo

Se vai o ti trovi a Santo Domingo, fatti le unghie! In tutti i sensi mi verrebbe da dire, ma in questo post mi riferisco alle unghie delle mani e dei piedi. Ma perché prendersi cura delle unghie a Santo Domingo? Perché il costo è super economico (300 pesos, circa 1,50 euro, a Bayahibe Pueblo, per una ricostruzione in acrilico, ancora meno se fai solo manicure con smalto semplice). E perché le dominicane sono proprio brave a fare manicure, pedicure e massaggi.
Continua a leggere…
chiusura dell'ambasciata italiana

Chiusura dell’Ambasciata italiana: presto sarà operativo il Consolato

La chiusura dell’Ambasciata italiana in Repubblica Dominicana ha causato un ginepraio. Mille voci, diverse informazioni, vere e false, ma tant’è: gli italiani che vivono nell’isola caraibica, residenti e non, e i cittadini dominicani che devono richiedere il visto per l’Italia non sanno più come muoversi, abbandonati a se stessi. Presto però in capitale dovrebbe materializzarsi il Consolato Generale Onorario che darà così assistenza ai tanti connazionali che vivono nell’isola caraibica.

Continua a leggere…
come fare per realizzare un desiderio

Come fare per realizzare un desiderio in 10 passi

Nelle mie varie difficoltà, mi reputo una persona abbastanza fortunata perché ho realizzato molti, se non tutti, i miei progetti di vita. Compreso quello di trasferirmi, anche per solo per un anno sabbatico, a Santo Domingo. E per imparare a realizzare i miei obiettivi ho letto e studiato tanto, ho frequentato corsi, e ho seguito percorsi di coaching e psicoterapia. Se ti stai chiedendo come fare per realizzare un desiderio, per esempio quello di vivere a Santo Domingo, come avevo io, o in qualsiasi altro Paese del mondo, leggi i consigli del coach: in 10 passi se sarai motivato e costante ce la farai.
Continua a leggere…
stare con le infradito

Stare con le infradito tutto l’anno non ha prezzo

È uno dei lati positivi di vivere in Repubblica Dominicana: stare con le infradito tutto l’anno. E questa comodità mi manca molto, non fosse altro perché soffro terribilmente di alluce valgo, a entrambi i piedi. Ma non ho ancora il coraggio di farmi operare. Stare con le infradito ai piedi tutto l’anno e nell’acqua del mare, passeggiare sulla spiaggia, farsi accarezzare il viso dal vento caldo: un pieno di benessere. E puoi dire veramente addio a cattiva circolazione, ritenzione idrica, gonfiore e dolore alle gambe.
Continua a leggere…
lavorare nei villaggi turistici

Lavorare nei villaggi turistici di Santo Domingo? Ecco chi cerca

Me lo chiede Tamara. Mi scrive che vorrebbe andare a lavorare in un villaggio turistico a Santo Domingo. Molti mi scrivono per chiedermi che lavoro si può fare a Santo Domingo, come si fa ad andare a lavorare nei villaggi turistici di Santo Domingo, se conviene investire e nel caso qual è il budget richiesto. Lavorare nei villaggi turistici per iniziare a conoscere la Repubblica Dominicana per me è una buonissima idea.
Continua a leggere…
italiano trovato morto a santo domingo

Italiano trovato morto a Santo Domingo. Isola pericolosa?

Un altro italiano trovato morto a Santo Domingo, precisamente a Pedernales, nella costa sud ovest dell’isola. Non è il primo caso. Di italiani morti a Santo Domingo ce ne sono stati parecchi, specie negli ultimi anni. In questo caso si tratta di un collega, Paolo Moschini, giornalista di Mantova. Sarebbe morto a seguito di un’aggressione o per overdose di alcol. La notizia è comparsa su molti giornali e sul web. E alla notizia di un italiano trovato morto a Santo Domingo, in rete si legge di tutto e soprattutto si cerca una risposta alla domanda se sia un’isola pericolosa. Ti dico cosa ne penso io, in base alla mia esperienza.
Continua a leggere…
come spedire pacchi in repubblica dominicana

Come spedire pacchi in Repubblica Dominicana

Trasferirsi, anche solo per un anno sabbatico, dall’altra parte del mondo ha un costo. Per fortuna, non essendo stata la mia una scelta definitiva, non avevo mobili, elettrodomestici, tv da portare con me, anche perché avevo affittato una casa arredata. Però avevo vestiti, libri (che a Santo Domingo scarseggiano, certo è che non c’è la Feltrinelli), creme varie, pentole, asciugamani ecc. da portare assolutamente e tutto in una valigia ovviamente non ci stava. È iniziato il calvario: come potevo fare per portarmi tutta questa roba? Illuminazione: faccio dei pacchi. Bene: ma poi come spedire pacchi in Repubblica Dominicana? Te lo dico.
Continua a leggere…