cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio

5 cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio

Ci sono due libri che ho letto che mi sono piaciuti moltissimo perché parlano dei gommini rosa con la pelliccia e descrivono molte cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio: Gattoterapia. La guida indispensabile alle sette vite della vostra anima,di Pinuccia Ferrari, ed. Salani, e Gattoterapia. Gli esercizi. Le istruzioni dei gatti per renderci felici, di Igor Sibaldi, Laura De Tomasi, Serena Daniele, ed. Salani. Io i gatti li trovo meravigliosi, sono animali completi e mi fanno morire dal ridere (leggi la storia di Era Scottish fold, una gatta che non sa saltare), perché a volte fanno cose che solo loro, davvero, sanno cosa stanno facendo! E io mi sento molto gatta… E se hai bisogno di una pet sitter a Milano, mi raccomando, contattami!

I gatti sono grandi maestri di vita

Sono imprevedibili, esigenti, adorabili, buffi e da cuccioli fanno morire dal ridere (leggi Caso Weinstein felino: storia di Milo el violador, che vedi in cover). Sono i gatti, amati anche da grandi poeti come Paolo Neruda, Charles Baudelaire, Paul Verlaine. Secondo il significato della gattoterapia, i gatti hanno importanti effetti benefici su fisico e mente. E aggiungo io anche sul lato sentimentale e se ti chiedi perché leggi il mio post È scomparso Fragolino, gatto viaggiatore in business class. Ma non solo. Questi “esseri dagli occhi grandi senza sorriso” possono insegnare molto di più e trasformarsi in perfetti maestri di vita (per nulla severi) e in originali consiglieri spirituali. Insegnano, insomma, a essere felinamente felici. Che non è poco.

Gattoterapia: perché avere un gatto migliora l’esistenza

Il gatto è un animale da compagnia utilizzato nella pet therapy (da Wikipedia). È straordinario, infatti, il senso di benessere che può regalare: per esempio, quando nel corso di un lavoro impegnativo si lancia un’occhiata a quella pallottola di pelo che si solleva ritmicamente e che ogni tanto sussulta o sospira, un sorriso sorge spontaneo e lo stress se ne va. Su di me sortiscono davvero un grande effetto rilassante: solo a guardarli mentre dormono o sonnecchiano, magari acciambellati vicino a me con le fusa, io vado letteralmente in estasi spirituale.

Inoltre, il gatto è anche in grado di:

  • rilassare i nervi dopo una discussione o un litigio;
  • allentare le tensioni e diminuire l’ansia;
  • influire sull’umore;
  • stimolare a prendersi cura di se stessi.

cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio

Qualsiasi micio può impartire lezioni feline

Qualsiasi gatto va bene per godere dei benefici della gattoterapia, perché tutti sono in possesso di queste preziose proprietà. Ogni gatto, cioè, si può considerare un buon “terapeuta”. L’importante, però, è dargli il massimo: solo così è possibile ottenere da lui i migliori insegnamenti.

5 cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio

Con il gioco, il riposo, l’azione  e la riflessione i gatti possono insegnare a vivere meglio, in modo sereno e soddisfacente, e talvolta a trovare risposte alle proprie esigenze. Ecco 5 cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio.

1) Non arrenderti di fronte alle difficoltà e nel caso adattati

La casa è il luogo degli affetti che il gatto ha conquistato con il tempo ed ecco perché spesso quando cambia casa subisce stress se non addirittura un trauma. Per esempio, un paio di miei cat clienti la prima volta che sono arrivati a casa mia per il soggiorno, sono stati un giorno intero sotto il letto! Un nuovo ambiente lo spaventa e ci vuole qualche giorno prima che prenda coraggio e lo esplori in modo sistematico, metodico, ma soprattutto prudente e con moderazione. Poi si adatta.

  • La lezione è: capita a tutti di provare disagio e trovare difficoltà quando si cambia, per esempio, casa, città o lavoro, o si verificano nella propria vita eventi inaspettati e non voluti. I cambiamenti, tuttavia, possono aiutare a crescere e portare con sé vantaggi: la capacità sta nel trovarli, anche nelle situazioni che all’inizio sembrano ostili. Per questo non è il caso di arrendersi, ma di prendere piano piano confidenza con il nuovo ambiente, soprattutto se ne vale la pena.

2) Gioca e non temere di sentirti ridicolo

I gatti cercano di “collaborare” quando i padroni rifanno i letti o sferruzzano. Amano giocare da soli o a nascondino oppure saltare dentro le scatole per fare una sorpresa. Giochi spesso ridicoli che però possono essere terapeutici sia che li si faccia con il gatto, sia che ci si limiti a osservarlo. Infatti, io non ho mai riso così come con un gatto!

  • La lezione è: il gioco è una parte fondamentale della vita e del proprio benessere, un momento di relax importante da regalarsi ogni tanto, specie alla fine di una dura giornata di lavoro, magari dedicandosi a uno sport o scherzando un po’ di più con gli amici o la famiglia.

cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio

3) Se è il caso fatti da parte e stai al tuo posto

Il gatto ha l’abitudine di dormire nel letto del padrone, la sua cuccia preferita. Eppure se ci sono dei neonati si tiene ben lontano per tutto il tempo dell’allattamento, avendo perfettamente capito, da animale intelligente qual  è,  che quello spazio è occupato.

  • La lezione è: lezione dedicata soprattutto alle persone invadenti, talvolta è bene capire che ci sono situazioni in cui è necessario tenersi da parte semplicemente perché non si ha nessun ruolo in quel preciso contesto o perché ci sono persone che hanno più bisogno di noi.

cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio

4) Cura la mente per curare il corpo

Quando il gatto si lava in nostra presenza in realtà non si sta lavando o almeno non così come farebbe se fosse da solo o con altri gatti. In realtà sta insegnando: è sufficiente osservare con quanta esagerata e studiata lentezza si lecchi in quel momento e come getti di tanto in tanto un’occhiata per sincerarsi che si stia seguendo e prendendo nota.

  • La lezione è: Mens sana in corpore sano. Anche il corpo ha bisogno di cure e attenzioni esattamente come la mente. Quindi via libera a una costante attività fisica, a una dieta sana ed equilibrata e alla cura della propria persona.

5) Non soffocare chi ami: se vuole, troverà comunque il modo per fuggire

Non è vero che i gatti possono cadere dall’alto senza farsi del male. È quindi bene prendere delle precauzioni dotando i davanzali e i balconi di protezioni adeguate. Non è detto, però, che il gatto non cerchi lo stesso di scalare la barriera che avrebbe dovuto proteggerlo.

  • La lezione è: in particolare in amore e negli affetti personali, non serve essere tremendamente ossessivi e gelosi, soprattutto se non ce n’è motivo, perché la persona cui si è legati troverà, se lo vorrà veramente fare, sempre il modo per separarsi da noi.

Il gatto porta in casa la filosofia orientale

Il gatto porta nella casa la filosofia orientale: nessuno riesce come lui a stare immobile per ore guardando dentro di sé, indagando il proprio inconscio, cercando la consapevolezza. A volte, al termine di una giornata di lavoro, magari segnata da inenarrabili code in auto, ci si sente ancora in dovere di riprendere la macchina per andare al corso di yoga per trovare un po’ di pace interiore.

Perché non approfittare, invece, del maestro che si ha in casa, che osserva e non giudica, medita e non parla?

Per esempio, si può provare a leggere un libro di filosofia orientale con il gatto sulle proprie ginocchia. A un tratto si dovrà smettere per concentrarsi e contemplare rimanendo immobili e con gli occhi aperti: alle domande fondamentali sulla vita si risponde meglio se opportunamente riposati e concentrati. Un’altra preziosa lezione di vita felina.

cose che ci insegnano i gatti per vivere meglio

Ti consiglio di leggere vivamente questi due libri citati all’inizio del post, poi dimmi nei commenti se ti sono piaciuti!

Se invece hai bisogno di una pet sitter nella zona di Milano, contattami (pet@danielalarivei.com)!

I dati personali forniti saranno trattati al solo fine di rispondere alla tua richiesta e per aggiornarti sugli ultimi post del mio blog, nel pieno rispetto di quanto descritto nella Privacy Policy. Scrivendo, confermo di aver preso visione dell’informativa.

Guarda anche il mio canale peloso YouTube con tante storie a prova di miao e bau (e non solo!).

Se questo post ti è piaciuto, condividilo!

Ringrazio i miei cat clienti in foto: Milo (cover), Boss, Dafne, Tike, Frencis.