stand alla fiera cosmoprof bologna 2015

Cosmoprof Bologna 2015: c’era anche l’Aloe Vera di Santo Domingo

Si è chiusa, con dati da record, l’edizione Cosmoprof Bologna 2015, l’evento internazionale sulla cosmesi: oltre 240mila visitatori (+20% rispetto all’edizione 2014), di cui 80mila provenienti dall’estero (+30%), e circa 2.500 espositori, dei quali il 70% provenienti dall’estero. Tra gli stand non poteva mancare l’azienda leader nella coltivazione, produzione e distribuzione dell’Aloe Vera proveniente anche da una piantagione della Repubblica Dominicana.
Continua a leggere…
italiano trovato morto a santo domingo

Italiano trovato morto a Santo Domingo. Isola pericolosa?

Un altro italiano trovato morto a Santo Domingo, precisamente a Pedernales, nella costa sud ovest dell’isola. Non è il primo caso. Di italiani morti a Santo Domingo ce ne sono stati parecchi, specie negli ultimi anni. In questo caso si tratta di un collega, Paolo Moschini, giornalista di Mantova. Sarebbe morto a seguito di un’aggressione o per overdose di alcol. La notizia è comparsa su molti giornali e sul web. E alla notizia di un italiano trovato morto a Santo Domingo, in rete si legge di tutto e soprattutto si cerca una risposta alla domanda se sia un’isola pericolosa. Ti dico cosa ne penso io, in base alla mia esperienza.
Continua a leggere…
uomo con leone marino al dolphin discovery punta cana

Tutto nuovo il Dolphin Discovery di Punta Cana

L’avevo visto per la prima volta ad aprile di due anni fa, il Delphin Explore di Bavaro Punta Cana. Finalmente, nella rosa delle escursioni proposte dal villaggio turistico in cui ero ospite, c’era qualcosa di diverso dalle solite gite a Saona o con i quad in mezzo alle piantagioni di canna da zucchero, o per fare snorkeling o diving. E da qualche mese, il delfinario più grande dell’isola della catena Dolphin Discovery di Punta Cana, nel sud est del Paese, situato su una spiaggia bellissima è stato rinnovato. Per far nuotare i turisti insieme ai delfini.
Continua a leggere…
come spedire pacchi in repubblica dominicana

Come spedire pacchi in Repubblica Dominicana

Trasferirsi, anche solo per un anno sabbatico, dall’altra parte del mondo ha un costo. Per fortuna, non essendo stata la mia una scelta definitiva, non avevo mobili, elettrodomestici, tv da portare con me, anche perché avevo affittato una casa arredata. Però avevo vestiti, libri (che a Santo Domingo scarseggiano, certo è che non c’è la Feltrinelli), creme varie, pentole, asciugamani ecc. da portare assolutamente e tutto in una valigia ovviamente non ci stava. È iniziato il calvario: come potevo fare per portarmi tutta questa roba? Illuminazione: faccio dei pacchi. Bene: ma poi come spedire pacchi in Repubblica Dominicana? Te lo dico.
Continua a leggere…
cioccolatini con liquore

Cioccolatini con liquore fatti in casa

Non so te, ma io senza cioccolato non potrei vivere. Alla fine non è che mi piacciono tutti i dolci, ma il cioccolato sì, molto, ne vado veramente matta. Ancor di più quando ho letto che il cioccolato fondente, con almeno il 70 per cento di cacao, ha proprietà terapeutiche. Per esempio, grazie agli antiossidanti che contiene, come i flavonoidi, è un buon alleato contro le malattie cardiovascolari. In commercio comunque si trovano diverse specie di cioccolato. E io ho inventato questa originale ricetta: cioccolatini con liquore fatti in casa. Dove il liquore è la mamajuana, il tipico rum dominicano, da mettere in valigia insieme ad altri tipici souvenir. Continua a leggere…
santo domingo è un paese ideale per godersi la pensione

Santo Domingo è un paese ideale per godersi la pensione

C’è un libro, pubblicato nel 2014 da Iacobelli editore che si intitola “Dove scappo? I migliori trenta paesi verso cui espatriare per lavoro o per piacere” di Claudio Bosaia. Te lo consiglio di cuore perché è obiettivo, rispecchia la realtà, autorevole, prudente, dettagliato nei numeri e nei documenti, e pratico. Oltre che scritto con un italiano chiaro e scorrevole. Dal quale emerge che anche Santo Domingo è un Paese ideale per godersi la pensione.
Continua a leggere…
febbre sulle labbra

Così eviti la febbre sulle labbra dovuta al sole

Ho iniziato a soffrire di herpes, cioè di febbre sulle labbra, a 16 anni. E sai perché? Perché ero andata al mare in Liguria con amici e in una giornata volevo diventare nera! Risultato? Ustione su tutto il corpo e labbra mostruose, gonfie, doloranti, piene di febbri! Ero in uno stato pietoso. Da quel momento, nel mio organismo si è attivato il virus dell’herpes e in alcune circostanze, come quando prendo il sole, si manifesta e compare sulle labbra. Ed è iniziato così anche il mio calvario dal dermatologo perché, quando ero appunto ahimè più giovane, avevo l’herpes ogni quindici giorni. Insomma, non era più vita. Cosa mi ha consigliato il dermatologo? Una profilassi di prevenzione, che ho ripetuto diverse volte nell’arco della mia vita, e soprattutto mi ha vivamente consigliato di proteggere le labbra, in modo da evitare appunto la formazione di febbre sulle labbra dovuta al sole, utilizzando un buon burro cacao con fattore di protezione.
Continua a leggere…
pietra dura semipreziosa

Una pietra dura semipreziosa esclusiva: il Larimar

Il Larimar è una pietra dura semipreziosa di colore turchese, scoperta nel 1978 e molto rara. Infatti, la puoi trovare solo in Repubblica Dominicana, in una montagna vicino a Barahona. Per questo, se vai in vacanza in Repubblica Dominicana, ti consiglio, se ti piace, di comprarlo perché non lo troverai da nessuna altra parte del mondo. Inoltre, nessuno conosce la quantità di riserva delle mine di questa pietra e può prendere molto valore nel tempo. Altri souvenir tipici dominicani li trovi nel post I souvenir tipici di Santo Domingo all’Artigiano in fiera di Milano
Continua a leggere…
kit di prodotti da viaggio

Ecco un kit di prodotti da viaggio ideali per l’aereo

Di viaggi ne ho fatti abbastanza e ogni volta che mi presentavo all’aeroporto avevo lo stesso problema: una valigia troppo pesante. Sia quando partivo sia quando tornavo. Perché. Perché io rinuncio a tante cose ma non ai prodotti per il corpo e la cura personale, e ai libri. Anche perché per me viaggiare vuol dire prendermi cura del mio corpo, oltre che della mia anima. L’altro problema era che molti prodotti venivano e tornavano con me: talmente tanti, talmente grandi che non li finivo mai e quindi li riportavo indietro. In più avevo i souvenir che compero sempre in dosi massicce. Dovevo trovare il modo per viaggiare più leggera senza rinunciare a tutti i miei prodotti. Ovvero dovevo iniziare a utilizzare un kit di prodotti da viaggio, o travel size, ideali proprio se si prende l’aereo.
Continua a leggere…