come rendere più bello il pelo di un border collie

Come rendere più bello il pelo di un Border Collie

Nella mia cerchia di dog clienti, c’è una new entry, e che new entry! Pinkie, Border Collie, cucciola di appena un anno. Che tra i tanti benefici che ha, anche quello di avermi ispirato questo post. Ovvero, come pulire e come rendere più bello il pelo di un Border Collie e di un cane o un gatto in generale soprattutto dopo situazioni tragicomiche come una colite? (leggi anche Perché dare gli Omega 3 anche agli animali? per migliorare la bellezza del pelo). In effetti, era da domenica che ci pensavo e non mi veniva in mente nulla. Poi domenica mattina, alle 6, Pinkie mi ha dato l’ispirazione. Già, perché alle 6 del mattino ha avuto un attacco di colite in camera da letto che mi ha impegnato in opere di pulizia non indifferenti. Che bei momenti! Siccome i cani non si fanno il bidet come ce lo facciamo noi, e magari non si rendono nemmeno conto di avere il pelo sporco proprio in “quella zona”, allora siamo noi a dover correre ai rimedi.

Come rendere più bello il pelo di un Border Collie

Il pelo di Pinkie, da brava Border Collie dal pelo lungo (sì, il cane Infostrada), richiede molte attenzioni, sia quando si torna dalla passeggiata, a maggior ragione se si è rotolata molto bene nell’area cani, sia dopo i bisogni, soprattutto se l’intestino non è proprio in forma… Proprio come è successo domenica mattina alle 6. La sentivo girare intorno al letto, irrequieta. Poi… splash! Per farmi alzare presto al mattino ci vuole una motivazione più che valida. Appunto: Pinkie! Che mi ha fatto scendere alle 6 del mattino (per fortuna c’era l’ora solare), dato che minacciava altre scariche e pipì. E così quando siamo risalite in casa aveva tutto il pelo sporco. Oddio, ho pensato, non posso mica restituirgliela così alla padrona!

No alle salviettine inumidite e all’aceto di mele

È vivamente sconsigliato usare le salviettine inumidite e soprattutto se a base di clorexidina. “La clorexidina è un disinfettante chirurgico. L’uso frequente e indiscriminato di disinfettanti su pelle sana toglie e distrugge il microbiota cutaneo (la flora batterica cutanea), irrobustendo i batteri patogeni che riescono a rimanere sulla pelle e indebolendo quelli buoni. L’equilibrio cutaneo viene leso, la pelle tenderà a infiammarsi e a infettarsi maggiormente” spiega Silvia Bonasegale Camniaso, veterinaria a Milano.

Semaforo rosso anche per l’aceto di mele. “Costa poco, certo, ma ha un pH più basso rispetto alla cute del cane e  ha un forte potere sgrassante ed è quindi troppo aggressivo, in particolare nei cani con problemi dermatologici. La sua unica funzione è togliere il grasso, oltre al calcare dal frigo…” precisa ancora la veterinaria.

Ti potrebbe interessare anche 5 consigli per una casa a misura di zampa

Come pulire il pelo di un Border Collie: un metodo semplice e veloce

Meglio quindi usare prodotti come lo Spray Purifyl Dog’s Health “Che, grazie alla composizione di acido borico e Aloe Vera, riesce a detergere in modo corretto e idratare contemporaneamente, ripristinando la salute della pelle” conclude la veterinaria. L’Aloe Vera invece ha azione emolliente e nutritiva, ecco perché è indicato anche per la pulizia e l’igiene delle pieghe cutanee, in particolare dei cani brachicefali (pieghe del muso e sottogola), e di tutte le zone delicate”.

Lo Spray Purifyl Dog’s Health (solo con me puoi avere lo sconto di 5 € su un prodotto, 10 € su due prodotti) è dunque un metodo semplice e veloce per pulire il pelo di un Border Collie (e di qualsiasi razza) e per la pulizia quotidiana del cane, in particolare di zampe, muso, sottogola e parti intime (approfondisci con Come pulire il cane dopo la passeggiata).

Così, spray alla mano, ho pulito bene il sederino di Pinkie e Pinkie si è divertita tantissimo, vaglielo a spiegare che non era un nuovo gioco ma che invece dovevo renderla meno sozza e puzzolente di fronte agli occhi dei suoi genitori umani! Quindi se al di là dei bisogni ti stai chiedendo come pulire il pelo del peloso, ecco questo spray è proprio un ottimo rimedio.

come rendere più bello il pelo di un border collie

Pinkie ai giardini

Muta del pelo del cane: in questo periodo è normale

Se in in questo periodo il tuo peloso perde tanto pelo, è normale, proprio perché gli animali si stanno preparando ad affrontare temperature più rigide. Gli alberi perdono le foglie, gli umani i capelli e i pelosi… il pelo! Cani e gatti infatti in questo periodo mutano il proprio manto per coprirsi di una pelliccia più folta e calda, in grado di proteggerli dall’abbassamento delle temperature. Per tenere pulito il pelo puoi ricorrere all’uso di spazzole, pettini, striglie, trimmer, cardatori e guanti da toelettatura che contribuiscono a donare al proprio amico a quattro zampe un pelo sempre pulito e curato.

Border Collie: oltre al pelo c’è di più!

Al di là di questo inconveniente, Pinkie è bellissima, elegante, affettuosissima, intelligentissima e ubbidientissima. E’ il carattere del Border Collie. E Pinkie poi è molto educata. Ma io dico sempre che i pelosi rispecchiano i padroni. Se un cane è educato e si comporta bene, è perché ha padroni che lo sono altrettanto. Ha appena un anno e io ne vado matta! Fino a un mese fa non avevo mai avuto a che fare con un Border Collie e devo dire che è una razza fantastica!

come rendere più bello il pelo di un border collie

Tanti motivi per prendersi cura di un cane

Chi mi conosce sa che sono più gattara che cagnara, anche perché uno dei motivi per cui non ho mai preso un cane è per la mia pigrizia: svegliarti al mattino presto per portarlo giù, sei pazzo??? Avessi un giardino, ne avrei almeno tre. Poi ho iniziato a fare la dog sitter e alle ore mattutine un po’ mi sto abituando, per fortuna ci sono anche  cani dormiglioni! Però sto raggruppando un po’ i benefici di avere un cane (quelli di un gatto li so perfettamente bene):

  • ti alzi presto al mattino: le esigenze del cane non possono aspettare;
  • quando passeggi o sei nel parco o nell’area cani chiacchieri e conosci tante persone, se poi hai un Border Collie conquisti tutto e tutti. Ogni volta che ho Pinkie faccio una strage di cuori. Tutti la guardano e la coccolano e le fanno i complimenti, ovviamente lei accetta e a volte è proprio lei a chiedere le coccole agli estranei;
  • fai esercizio fisico;
  • le persone sembrano tutte più simpatiche;
  • hai amore incondizionato.

Puoi evitare di usare il Tom Tom

E nel caso di Pinkie Border Collie ritrovi facilmente la strada di casa senza Tom Tom o similari. La prima volta che ho avuto in affido Pinkie  mi ero persa. O meglio, avevamo camminato talmente tanto che a un certo punto non mi orientavo più. E così presa dal panico, mi fermai per capire dove mi trovassi e che strada fare. Pinkie, che avevo per la prima volta ha iniziato a tirare da una parte e subito le dissi: “Dai Pinkie, non ti ci mettere anche tu che devo capire dove sono”. Come le dissi queste parole mi venne un lampo di genio: che lei sappia invece la strada per tornare a casa? E così è stato. Mi ha tirato lei verso casa. Subito ero un po’ scettica, non è possibile che questa abbia capito che sono in crisi e che non riesco a ritrovare la strada del ritorno, e che lei invece la sappia. Poi decisi di abbandonarmi a lei e di apprezzare la sua gentilezza. E mi portò dritta dritta davanti al porte di casa. Secondo me nella sua testa avrà pensato: ma guarda te questa umana, dovrebbe farmi da dog sitter e manco sa riportarmi a casa!

Ti amo Pinkie!

Se hai bisogno di una pet sitter nella zona di Milano, contattami compilando il modulo qui sotto, ti rispondo entro 24 ore!

    I dati personali forniti saranno trattati al solo fine di rispondere alla tua richiesta e per aggiornarti sugli ultimi post del mio blog, nel pieno rispetto di quanto descritto nella Privacy Policy. Scrivendo, confermo di aver preso visione dell’informativa.

    Acquista il mio libro Professione Digital Pet Sitter di Dario Flaccovio Editore

    Se mi vuoi contattare, qui trovi i miei contatti e segui le indicazioni!

    Guarda anche il mio canale peloso YouTube con tante storie a prova di miao e bau (e non solo!).

    Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

    Foto: ©Daniela Larivei (Pinkie) e Pixabay