dog sitting gratuito per chi è malato

Coronavirus: dog sitting gratuito per chi è malato

Non solo cani e gatti non trasmettono il Coronavirus. Ma possono essere davvero fondamentali in questo periodo per superare la quarantena, grazie all’amore che trasmettono. Ma può capitare di ammalarsi o di essere ricoverati e il pensiero, se si è soli, va subito al proprio amico a quattro zampe: chi se ne prenderà cura? Niente paura: la rete di volontariato ha attivato in tutta Italia servizi di dog sitting gratuito per chi è malato. Ecco a chi rivolgersi.

Coronavirus: dog sitting gratuito per chi è malato

Ecco qui di seguito alcuni riferimenti di realtà che offrono dog sitting gratuito per chi è malato o ricoverato per il Covid19.

E se anche il tuo cane soffre potrebbe interessarti Un rimedio naturale se il cane è stressato

Associazione Leidaa

L’associazione “Leidaa per emergenza Covid-19” istituita dalla Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente si è messa a disposizione di tutto il Paese e di tutti coloro che convivono con un animale d’affezione e oggi si trovano in quarantena, in isolamento domiciliare o ricoverati. È possibile chiamare la sede centrale al numero 0294351244.

Modena

L’Ufficio diritti animali offre un servizio di dog sitting tramite la rete di associazioni che partecipano al progetto destinato ai cittadini in quarantena, in isolamento o ricoverati che abbiano cani di taglia medio-grossa. Si può contattare telefonicamente (0592032211) o via mail (ufficio.diritti.animali@comune.modena.it). I volontari si prenderanno cura del cane, anche solo per le passeggiate.

Roma

Nella capitale è stato attivato un nuovo servizio della Lav di assistenza per gli animali di persone e famiglie in difficoltà per:
  • trasferire gli animali che non possono essere accuditi a domicilio presso abitazioni o strutture di accoglienza,
  • trasportarli in cliniche veterinarie per interventi certificati urgenti,
  • assistere le colonie feline,
  • intervenire in altri casi di necessità.

Il servizio sarà disponibile chiamando il numero 0686357303 o scrivendo a ambulanza@lav.it. Inoltre, con i Municipi 7 (Cinecittà-Appio) e 12 (Monteverde-Gianicolense) la sede romana della Lav ha attivato con Enpa e Animalisti Italiani un servizio di assistenza degli animali, dai randagi (leggi Roma capitale dei gatti randagi) agli animali in famiglia (tel. 32047955553, email: romaemergenzaanimali@gmail.com).

Rosignano (Li)

L’idea è venuta ai volontari della Pubblica assistenza di Rosignano che fanno parte del gruppo cinofilo, che ben conoscono le esigenze degli amici a quattro zampe.  Il volontario va a casa loro e, nel rispetto delle regole di sicurezza, prende il cane e lo porta a spasso per circa mezz’ora, per poi riconsegnarlo al proprietario. Questo viene fatto due volte al giorno. Chi avesse questa necessità può contattare il numero 0586792929. Il gruppo cinofilo è disponibile anche ad accudire animali non domestici come polli e conigli e gli orti di persone malate o comunque in difficoltà che non se ne possono occupare.

Prato

Il servizio Amici di Fido, autorizzato dal comune di Prato, è dedicato alle persone in quarantena, sole, che hanno un cane e non hanno giardino e dunque non possono uscire di casa per far uscire l’animale.  Amici di Fido è una delle due onlus (l’altra è Fare Ambiente) che sono state incaricate del servizio dal Comune. I volontari telefonano alle persone che hanno fatto richiesta del servizio e poi suonano alle loro case, assicurandosi però di non entrare in contatto con i malati.

Il servizio si svolge attraverso i Centri operativi comunali (Coc) della Protezione civile e l’Ufficio Tutela Animali che si avvale della collaborazione di due associazioni, Aisa e Fareambiente. Le necessità possono essere diversificate: portare cibo, far fare una passeggiata al cane, portare gli animali per esclusive e reali urgenze dal veterinario (tel. 0523492605-494, email: tutela.animali@comune.piacenza.it ).

Per contrastare l’abbandono degli amici a quattro zampe, fenomeno in crescita in questi giorni d’emergenza, Sauze d’Oulx ha attivato un servizio di dog sitter, organizzato dal comune della Val di Susa in collaborazione con la Pubblica Assistenza locale, il Gruppo Comune di Protezione civile e le associazioni di protezione degli animali. Si chiama BauCovid e il referente cui inoltrare le richieste è Camilla Valle e la si può contattare al numero 3409709569.

Guarda anche il mio canale peloso YouTube con tante storie a prova di miao e bau (e non solo!).

Acquista il mio libro Professione Digital Pet Sitter di Dario Flaccovio Editore

Se mi vuoi contattare, qui trovi i miei contatti e segui le indicazioni!

Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

(Foto cover di  Quinn Kampschroer da Pixabay)