Una professione autonoma per lavorare con cani e gatti

Una professione autonoma per lavorare con cani e gatti

Secondo Euromonitor (azienda inglese che si occupa di analisi di mercato e ricerca), in Italia si stimano oltre  62 milioni di animali d’affezione: quasi 30 milioni di pesci, più di 16 milioni di cani e gatti, circa 13 milioni di uccelli e oltre 3 milioni e mezzo tra piccoli mammiferi e rettili. Gli animali d’affezione oggi sono parte integrante delle famiglie in cui vivono e questo si riflette anche nell’andamento positivo del mercato del pet food e pet care e delle opportunità lavorative. Come questa che ti presento in questo post: una professione autonoma per lavorare con cani e gatti.

Cosa vuol dire fare pet business

Secondo una indagine di Assalco, nell’anno dell’emergenza sanitaria la relazione con i pet ha acquisito maggior valore. Gli animali da compagnia danno tanto ai loro proprietari che, a loro volta, sono particolarmente attenti alla loro alimentazione e la loro salute.

E il settore del pet fa molta gola, questo però non vuol dire lucrare sull’animale. Fare business nel settore del pet non vuol dire fare business sulla pelle dell’animale, anzi sul pelo dell’animale. Creare business nel settore del pet vuol dire creare anzi dare soluzioni all’animale e al proprietario dell’animale. Vuol dire fare business con amore.

Questo vuol dire che l’animale è veramente un essere senziente che si ama, che si vuole far star bene, non è un oggetto per fare soldi.

Una opportunità che riguarda peloso e umano

Il settore del pet è un settore che offre molte opportunità perché è cambiato il rapporto che si ha con l’animale. L’animale non è più uno strumento come poteva essere un tempo, ma è un essere senziente che fa parte della famiglia. E talvolta crea proprio la coppia, il cosiddetto binomio: proprietario e animale. A volte invece l’animale diventa un complemento, un complemento che se è fisiologico va anche bene, quando diventa patologico – perché diventa qualcosa su cui, tra virgolette, riversare le proprie frustrazioni – allora non va bene perché siamo nel patologico, ma se è un complemento fisiologico va benissimo.

Le opportunità lavorative che offre questo settore, come ho detto, sono tantissime, per esempio bisogna essere in grado di individuare un problema e dare una soluzione. Io consiglio di individuare un modello di business o comunque un’opportunità che aiuti l’animale e anche il padrone, che aiuti il binomio, perché dietro a un animale c’è il padrone e il padrone ha un animale. Voglio fare questo, voglio proporre questa soluzione, perché ho veramente a cuore il benessere dell’animale e, perché no, anche il benessere del proprietario.

Ti può interessare anche Cercasi educatore cinofilo a Las Terrenas

Perché il consulente del binomio animale-proprietario

Sono sempre più frequenti oggi i casi in cui il proprietario e l’animale hanno le stesse malattie, hanno le stesse problematiche, gli stessi disturbi perché come ho detto prima il rapporto con l’animale è cambiato, non è più uno strumento. È radicalmente cambiata la relazione con il proprio animale su cui riversiamo talvolta le nostre insoddisfazioni, carenze, insicurezze, o che diventa una prosecuzione nel nostro modo di essere. Per esempio, va da sé che se il proprietario ha un certo stile di vita, che comporta dei disturbi, allo stesso modo – non è detto che succeda così – in alcuni casi lo stesso stile di vita e gli stessi problemi li ha anche l’animale. Ma in questo modo la relazione non è appagante e sana e l’animale può assorbire le nostre energie negative.

Ti faccio un esempio: un proprietario che conduce una vita sedentaria e ha una cattiva alimentazione, allo stesso modo è molto facile – non dico che sarà così perché non c’è nulla di assoluto quando si tratta di esseri viventi – che anche il cane conduca una vita sedentaria e abbia una cattiva alimentazione. Quindi può capitare che il proprietario sia il sovrappeso e che l’animale sia in sovrappeso.

Prendersi cura di se stessi in modo corretto aiuta a prendersi cura del proprio animale in modo equilibrato e sano e viceversa. L’obiettivo è quello di creare un binomio equilibrato e sano.

Ti può interessare anche Corso di Pronto soccorso per proprietari di animali

Una professione autonoma per lavorare con cani e gatti

Ecco perché oggi ti voglio parlare di una opportunità lavorativa che puoi fare con gli animali, ovvero consulente del benessere del binomio.

Se vuoi sapere quali sono i lavori a contatto con gli animali, in questo post ti parlo anzi anticipo una opportunità di lavoro che riguarda il binomio, ovvero il proprietario e l’animale, perché dietro a ogni proprietario, come ho detto, c’è un animale e l’animale è con un essere umano.

L’opportunità di lavoro di cui ti sto parlando è un’attività che riguarda il benessere del binomio. Io chiamo questa professione “Consulente del benessere del binomio”. Ma ora ti starai chiedendo: ok, ma cosa devo fare? Di che cosa si tratta? Si tratta semplicemente di portare benessere attraverso alcuni prodotti a uso umano e uso veterinario nelle famiglie italiane, quindi ai binomi.

Se vuoi approfondire meglio questa attività lavorativa mi puoi contattare scrivendomi via mail, che trovi qua sotto, in modo da poterti contattare e spiegarti meglio di che cosa si tratta.

Una attività che puoi svolgere on line e ovunque

Ti posso spoilerare qualcosa adesso specificando che è un’attività autonoma, una attività imprenditoriale (con rischio di impresa pari a zero) come la maggior parte delle attività lavorative nel settore del pet, a meno che tu non sii un veterinario o comunque un operatore sanitario che può essere assunto in uno studio veterinario o in una clinica, nel 99 per cento delle professioni in ambito pet sono di tipo autonomi. Ed è anche un’attività che puoi svolgere online, ovunque, per esempio mentre sei in area cani con il tuo cane, oppure con i tuoi clienti, se sei un pet sitter, un dog sitter, una persona che già lavora con gli animali.

È quindi un’attività che riguarda da una parte gli animali e dall’altra il benessere: due ambiti che vanno oggi per la maggiore.

Entrando a far parte del mio team avrai diritto a un negozio on line, a un corso di avviamento dell’attività, a webinar formativi sul percorso professionale e sui prodotti, tutto in modo gratuito.

Non va bene il business fine a se stesso, sì per la salute dell’animale.

Se vuoi maggiori informazioni su questa attività  puoi compilare il modulo qui sotto e ti risponderò entro 48 ore.

    I dati personali forniti saranno trattati al solo fine di rispondere alla tua richiesta e per aggiornarti sugli ultimi post del mio blog, nel pieno rispetto di quanto descritto nella Privacy Policy. Scrivendo, confermo di aver preso visione dell’informativa.

    Acquista il mio libro Professione Digital Pet Sitter di Dario Flaccovio Editore (https://www.darioflaccovio.it/1185__larivei-daniela)

    Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

    (Foto by Pixabay)