Viaggiare in aereo con un animale su Blue Panorama

Viaggiare in aereo con un animale su Blue Panorama

Ecco tutto quello che c’è sapere per viaggiare in aereo con un animale su Blue Panorama. Perché viaggiare in aereo con un animale si può e per fortuna oggi le compagnie aeree, come Blue Panorama, sono sempre più pet friendly (leggi anche Come fare a portare un gatto in aereo). È molto importante però informarsi con largo anticipo perché non solo ogni compagnia aerea ha le proprie disposizioni ma perché anche il Paese ospitante ha le proprie regole e non è detto che accetti il trasporto di animali. Se vuoi viaggiare in aereo con un animale su Blue Panorama allora continua a leggere.

Viaggiare in aereo con un animale su Blue Panorama

Il trasporto di animali al seguito del viaggiatore è regolamentato dal Reg. CE 998/03 con la certificazione prevista dalla Dec. 2004/203/CE modificata dalla Dec. 2004/301/CE.

Ma per evitare incomprensioni e imprevisti spiacevoli, per esempio rimanere a terra con il proprio peloso (esperienza vissuta di persona con un passeggero che doveva volare sul mio volo), è importante informarsi con largo anticipo e attenersi scrupolosamente alle disposizioni della compagnia, che può rifiutare il trasporto degli animali se i criteri non vengono rispettati. Quindi contatta il Contact Center della compagnia almeno 72 ore prima della partenza del volo per verificare la disponibilità di spazio a bordo e presentarsi al banco check-in almeno 60 minuti prima del tempo limite di accettazione.

Per approfondire: Come organizzare un viaggio in aereo con un animale

Gli animali su Blue Panorama sono accettati solo in cabina

Blue Panorama è un vettore che accetta animali da compagnia su tutti i voli ma solo in cabina e a certe condizioni: 

  • ogni passeggero può imbarcare un solo trasportino con all’interno al massimo 5 animali della stessa specie;
  • in cabina non ci possono essere più di due trasportini per volo;
  • sono accettati cani, gatti, furetti, criceti, conigli e porcellini d’India per un peso massimo di 10 kg incluso il trasportino;
  • per viaggiare in UE, cani, gatti e furetti devono essere in possesso del passaporto rilasciato da un veterinario che riporti le vaccinazioni e lo stato di salute dell’animale e il tatuaggio leggibile o il sistema elettronico d’identificazione (transponder);
  • gli animali con una età inferiore ai 3 mesi non possono viaggiare in Europa in quanto non sono ancora sottoposti al vaccino antirabbica.

Il costo è di 10 € al kg per tratta sui voli low-cost con marchio Blu-Express e di 18 € al kg per tratta sui voli di linea Blue Panorama Airlines (per il mio Fragolino Viaggiatore avevo infatti pagato 180 €), che non è rimborsabile in caso di rinuncia volontaria.

Acquista un trasportino omologato per l’aereo

Il trasportino per viaggiare in aereo con un animale su Blue Panorama deve essere rigido o semirigido con queste dimensioni: 46 cm di lunghezza, 31 cm di larghezza e 25 cm di altezza e deve essere omologato Iata (lo trovi su Zooplus.it). In ogni caso il trasportino deve consentire agli animali di stare comodi e di potersi girare e accucciare, deve essere ben areato e impermeabile. Se non vengono rispettate  queste condizioni oppure se l’animale arreca disturbo ai passeggeri il Comandante del volo può decidere un eventuale sbarco senza rimborso del supplemento. Una volta imbarcati in cabina gli animali devono rimanere per tutto il viaggio nel trasportino.

Informati se il Paese ospitante accetta animali

Devi poi accertarti circa le eventuali disposizioni o restrizioni del Paese in cui andrai presso l’Ambasciata o il Consolato di riferimento. Il Regno Unito e l’Irlanda per esempio non consentono il trasporto di animali, a meno che non si tratti di cani guida o d’assistenza riconosciuti per passeggeri disabili, il cui trasporto comunque è sempre gratuito.

Per prevenire la diffusione dell’influenza aviaria, l’Unione Europea e il Ministero della salute hanno disposto il divieto assoluto di accettazione di volatili da compagnia originari da paesi asiatici, Turchia, Russia, Sud Africa, Romania e tutti gli stati della penisola balcanica.

Consigli per affrontare al meglio il viaggio in aereo

Per affrontare al meglio il viaggio in aereo con il proprio peloso metti in pratica questi consigli:

  • abitua l’animale al trasportino,
  • dà da mangiare fino a 4 ore prima della partenza,
  • consultati con il veterinario per decidere se sia necessario somministrare o meno eventuali tranquillanti. Io, per esempio, mi ero fatta prescrivere dei calmanti omeopatici nel caso in cui Fragolino ne avesse avuto bisogno. Sai come è andata a finire? Che li ho presi io!

Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

Questo blog è frutto del mio lavoro e della mia esperienza in Repubblica Dominicana. 

Quindi, se vuoi supportarmi o offrimi una colazione… lo puoi fare qui paypal.me/danielalarivei 

Oppure acquista la mia guida reportage Repubblica Dominicana. Reportage e riflessioni tra Santo Domingo, Samana, Santiago e Barahona pubblicata da goWare

 

Rispondo pubblicamente su:

Facebook: Daniela Larivei – Travel Pet (e se vuoi metti Mi piace!)

Instagram: daniela.larivei

Post del blog danielalarivei.com