il nord ecoturistico della repubblica dominicana

Il nord ecoturistico della Repubblica Dominicana

Se il sud della Repubblica Dominicana è sinonimo di mare caraibico, la costa settentrionale dell’isola è ideale per gli amanti dell’ecoturismo e dell’avventura. La costa si chiama anche costa dell’ambra per la presenza dell’ambra. Il nord ecoturistico della Repubblica Dominicana è caratterizzato inoltre da acqua del mare temperata con venti che lo hanno reso famoso come paradiso per i surfisti e gli sport acquatici, ma anche per  trekking e golf e per l’eccellente gastronomia (leggi Cucina creola dominicana: la migliore dei Caraibi).

Il nord ecoturistico della Repubblica Dominicana

Da Montecristi a Cabarete passando per Puerto Plata e Sosua: ecco Il nord ecoturistico della Repubblica Dominicana.

Puerto Plata e il turismo responsabile

In particolare, Puerto Plata (leggi anche 5 buoni motivi per fare una vacanza a Puerto Plata) è ideale per il turismo responsabile: offre spiagge di sabbia dorata e fine e mare cristallino, valli verde, colline e boschi di alberi di cocco.

La città di Puerto Plata vanta bellissime case in stile vittoriano della fine del  XIX secolo. Da visitare:

  • il museo dell’ambra,
  • la loma Isabel de Torres che domina la città con il suo giardino botanico,
  • il museo taino,
  • la Fortaleza de San Felipe del 1577.

All’interno del Parco Nazionale La Isabela, a 50 km a est di Puerto Plata, si trova il luogo dove Cristoforo colombo ha fondato la Isabela, il primo insediamento dell’isola e del Nuovo Mondo di cui ancora oggi si vedono i resti e che includono la prima Chiesa e il primo cimitero del Nuovo Mondo.

Nella provincia di Puerto Plata ci sono molti ecolodge come Sereno de la Montana e in quella prossima orientale de Espaillat, il Tubagua plantation ecolodge (ne ho già parlato in Vacanze natalizie alternative: scegli Tubagua Ecolodge a Puerto Plata) entrambi immersi in una esuberante vegetazione.

Sosua e Cabarete e le spiagge naturali

Vicino a Puerto Plata ci sono Sosua e Cabarete e playa Dorada e anche molte spiagge naturali lontane dal rumore. Si possono fare ottime colazioni fronte mare al Natura Cabana Boutique hotel e spa a Cabarete, in bungalow costruiti con i principi del feng shui.

Montecristi e la biodiversità

La provincia di Montecristi che confina con Haiti ha invece un enorme potenziale per l’ecoturismo grazie alla sua biodiversità. Infatti, l’attrazione più importante della provincia è la sua natura vergine protetta da molti parchi nazionali. Le barriere coralline di Montecristi sono le migliori conservate del Paese. In barca si possono vedere le isole coralline Cayos Siete Hermanos e le vaste mangrovie vergini, mentre le varie spiagge rendono questo luogo speciale per gli amanti dell’avventura. Nelle acque di Montecristi ci sono decine di barche affondate della flotta spagnola dell’epoca coloniale i cui pezzi si possono esplorare anche in acque poco profonde.

Dal piccolo Boutique Hotel El Morro nel centro del Parco Nazionale El Morro di Montecristi si ha una visione splendida di questa zona.

Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

Acquista la mia guida reportage Repubblica Dominicana. Reportage e riflessioni tra Santo Domingo, Samana, Santiago e Barahona pubblicata da goWare

Se mi vuoi contattare, qui trovi i miei contatti e segui le indicazioni!

(Credit Foto LouiseBrodeur by Pixabay )