luna di miele ai Caraibi

Luna di miele ai Caraibi: perché scegliere la Repubblica Dominicana

Stai pensando di fare la luna di miele ai Caraibi? Fai bene! E puoi scegliere la Repubblica Dominicana, il secondo paese per estensione dei Caraibi e destinazione ideale per matrimoni, lune di miele e soggiorni romantici (ne avevo già parlato nel post Viaggio di nozze ai Caraibi: scegli la Repubblica Dominicana). Perché ha circa 1.600 km di costa caratterizzate da incantevoli spiagge di sabbia bianca, un’ampia varietà di residence, hotel e ville e otto aeroporti internazionali quindi è facilmente raggiungibile. Ecco nel caso cosa devi fare.

Luna di miele ai Caraibi: perché scegliere la Repubblica Dominicana

La Repubblica Dominicana è un sogno che diventa realtà: un paradiso tropicale ricco di riserve naturali, aree protette per alcune specie e parchi nazionali avvolto dal romanticismo dell’antico “Nuovo Mondo”.

La rivista Destinations Wedding & Honeymoons ha riconosciuto la Repubblica Dominicana come “Migliore destinazione per vacanze di luna di miele”. Le strutture alberghiere offrono servizi qualificati e personale super specializzato per l’organizzazione di matrimoni che rendono indimenticabili!

C’è una location davvero paradisiaca e che conosco personalmente dove poter organizzare la propria luna di miele o il matrimonio sposandosi anche su una piccola spiaggia privata! Ne ho parlato nel post  Las Galeras Village: uno strepitoso ecovillaggio a Samana.

Luna di miele ai Caraibi: cosa serve per il rito civile

Prima delle nozze è necessario inviare all’ufficio anagrafe competente i documenti utili per l’emissione del certificato di matrimonio. Si possono mandare le fotocopie e poi consegnare gli originali all’arrivo insieme a:

  • passaporto originale e una copia dell’ultima pagina del passaporto con i propri dati e le fotocopie della pagina con gli ultimi timbri doganali;
  • certificato di stato civile in originale con firma autenticata da un notaio con traduzione giurata in spagnolo certificata anch’essa da un notaio;
  • atto di nascita;
  • se è il caso, certificato di divorzio;
  • uno o due testimoni (che non siano famigliari) ciascuno munito del proprio documento d’identità e del passaporto.

Tutti i documenti ufficiali non emessi nella Repubblica Dominicana necessitano dell’apostilla del Ministero degli esteri italiano.

Luna di miele ai Caraibi: cosa serve per il rito religioso

Chi desidera sposarsi in chiesa in molti hotel ci sono esperti che possono aiutare a organizzare le nozze in Chiesa e tutti i documenti necessari. In questo caso oltre ai documenti previsti per il rito civile è necessaria una autorizzazione dell’arcivescovo della Parrocchia di residenza da consegnare all’arcivescovo locale insieme ai certificati di matrimonio civile legalizzato dal Consolato dominicano se la coppia ha già contratto matrimonio nel proprio Paese; battesimo; cresima; e annullamento, se richiesto.

L’autenticazione delle traduzioni giurate di atti di nascita e dei certificati di stato civile si possono ottenere nei consolati della Repubblica Dominicana del Paese in cui sono stati emessi.

Se questo post ti è piaciuto e ti è stato utile, condividilo!

Guarda anche il mio canale YouTube dove ci sono video sulla Repubblica Dominicana.

Questo blog è frutto del mio lavoro e della mia esperienza in Repubblica Dominicana. 

Quindi, se vuoi supportarmi o offrimi una colazione… lo puoi fare qui paypal.me/danielalarivei

Oppure acquista la mia guida reportage Repubblica Dominicana. Reportage e riflessioni tra Santo Domingo, Samana, Santiago e Barahona pubblicata da goWare

 

Rispondo pubblicamente su:

Facebook: Daniela Larivei – Travel Pet (e se vuoi metti Mi piace!)

Instagram: daniela.larivei

Post del blog danielalarivei.com

(Foto di Omar Medina Films da Pixabay )