prima esperienza con un boxer

Archibald, la mia prima esperienza con un Boxer

Ogni anno è l’anno di qualcosa o qualcuno. Per esempio, nel mio caso, l’anno scorso è stato l’anno dei gatti rossi (come Talisker, fantastico gatto delle foreste norvegesi Milo el violador: il caso Weinstein felino). Quest’anno invece è l’anno dei Boxer. È iniziato tutto con Archibald, un giorno di marzo. Mi scrivono i suoi genitori italo-inglesi per chiedermi se potevo prendermi cura di Archi per nove giorni. Avevo disponibilità, quindi dissi di sì. Poi andai in panico. Non conoscevo la razza Boxer (da Wikipedia), non le conosco ancora tutte. Per certo sapevo che era grosso e con il muso schiacciato. Dopo qualche ora mi ero pentita, mi venne un po’ di paura: ho fatto una pazzia ad accettare un cane così grosso, quasi quasi disdico la prenotazione. Ma non è da me, non lo faccio mai. Se non voglio e non posso prendermi cura di un peloso lo dico subito. L’esperienza è stata così bella che dopo Archi ho detto di sì ad altri due Boxer, Daisy e Kalos, di cui parlerò in un altro post. Il Boxer non è per nulla un cane pericoloso! Solo grande ed esuberante.

Continua a leggere…

nuove professioni in Italia

Nuove professioni in Italia: l’Animal Manager

Tra le nuove professioni in Italia, ci sono quelle legate al mondo pet (ne ho parlato nel post Nuove professioni per lavorare ovunque e in autonomia):  pet sitter (leggi Come diventare una pet sitter di successo), addestratore cinofilo, educatore, esperto di pet therapy. Non solo. Ora c’è anche quella dell’Animal Manager. Una figura professionale davvero curiosa, ma che richiede, oltre all’amore per gli animali, una solida preparazione a 360°. Perché con i pelosi (e non solo) non si scherza. Ecco chi è e cosa fa.
Altri link utili a questo post:

Continua a leggere…

block notes personalizzato

Come ho creato un block notes personalizzato per i miei pet clienti

 

Vuoi sapere come ho fatto un block notes personalizzato per i miei clienti? On line e in pochissimi minuti! Speriamo che piaccia! Io amo la carta. Non so, forse perché appartengo alla generazione della carta (beh, avrai capito già da un pezzo che non appartengo alla generazione dei  Millennials!). Sono nata con la carta. E casa mia è sempre stata invasa dalla carta: per scrivere e da leggere. Poi è arrivato internet che ha cambiato tutto. O quasi. Perché non riuscirà mai a togliermi i taccuini. Ai corsi che frequento in ambito web o della Formazione continua dell’Ordine dei giornalisti io ci vado ancora con taccuino e penna e utilizzo ancora anche la stenografia (da Wikipedia). Ho compagni e colleghi che invece scrivono al pc o peggio su aggeggi stranissimi. No, io vado ancora in giro con i taccuini, mi piacciono, ne vado matta e sono contenta.

Continua a leggere…

fare affari in repubblica dominicana

Sfrutta il digitale per fare affari in Repubblica Dominicana

 

La Repubblica Dominicana è un paese in forte crescita (leggi Perché la Repubblica Dominicana è un Paese in crescita) ed è normale che attragga neo imprenditori o aziende che vogliono internazionalizzarsi, grazie alle agevolazioni istituite dal Governo dominicano (per sapere quali leggi Lavorare in e con la Repubblica Dominicana). Purtroppo, però, molte attività in Repubblica Dominicana falliscono in breve tempo. Quasi sempre ciò succede perché si sottovalutano molte cose, per esempio che fare affari in Repubblica Dominicana sia facile, o perché ci si affida a falsi professionisti (leggi alla fine del post come evitarli). Quando si vuole aprire una attività in Italia o all’estero nulla deve essere lasciato al caso: bisogna fare una analisi di mercato, studiare i competitor, avere un capitale ecc. Grazie al web e ai sociali oggi poi è tutto più facile. Ma la parola d’ordine, on line e off line, che tu voglia aprire una attività in Repubblica Dominicana o consolidarti con la tua azienda, è avere un’idea precisa di quali siano le azioni da svolgere.

Continua a leggere…

come diventare una pet sitter di successo

Come diventare una pet sitter di successo

 

Fare la pet sitter non è un lavoro facile. Spesso considerato un ripiego, un lavoro per arrotondare o ideale per gli studenti per iniziare ad avere una propria indipendenza, in realtà, il pet sitting, se lo si prende seriamente, è tutto tranne che un passatempo. Ma un vero e proprio lavoro, tanto da essere stato annoverato tra le professioni del futuro (trovi le altre professioni del futuro nei post Nuove professioni per lavorare ovunque e in autonomia   e Le professioni del futuro riguardano anche le palme). Perché hai in custodia un essere vivente, un animale, che, per alcuni, è o è più di un figlio. Non solo, può capitare di avere in gestione anche le chiavi di casa del cliente. Con un aumento del carico di responsabilità. Ecco come diventare una pet sitter di successo e digital pet sitter con qualche consiglio dettato dalla mia esperienza.

Continua a leggere…

corso da conduttore di slitta

Inaugurato corso da conduttore di slitta in Friuli

perché non assumere aloe vera di qualità

Perché “non” assumere Aloe Vera di qualità

[AGGIORNAMENTO DEL 13/10/18]: molto probabilmente sei capitato in questo post perché attratto dal titolo nella serp di Google che riporta il nome di un brand. Non collaboro più con questa azienda ma non posso modificare il titolo del link per una questione di indicizzazione. In ogni caso, lascio a te la scelta di acquistare la miglior Aloe Vera nello Shop di Amicafamacia.com

Perché in questo blog parlo di Aloe Vera? Perché oltre che essere una grande consumatrice, che mi fa stare benissimo, mi ha fatto compagnia anche in Repubblica Dominicana, dove esiste una grandissima piantagione, pare la più grande al mondo. Non a tutti piace l’Aloe Vera, soprattutto per il gusto e molti criticano il prezzo troppo elevato di alcuni prodotti. C’è chi invece come me la considera una “droga”: una volta che ne fai uso non puoi più farne a meno. Ci sono poi altri motivi perché “non” assumere Aloe Vera di qualità…

Continua a leggere…