fare affari in repubblica dominicana

Sfrutta il digitale per fare affari in Repubblica Dominicana

La Repubblica Dominicana è un paese in forte crescita ed è normale che attragga neo imprenditori o aziende che vogliono internazionalizzarsi, grazie alle agevolazioni istituite dal Governo dominicano. Purtroppo, però, molte attività in Repubblica Dominicana falliscono in breve tempo. Quasi sempre ciò succede perché si sottovalutano molte cose, per esempio che fare affari in Repubblica Dominicana sia facile, o perché ci si affida a falsi professionisti (leggi alla fine del post come evitarli). Quando si vuole aprire una attività in Italia o all’estero nulla deve essere lasciato al caso: bisogna fare una analisi di mercato, studiare i competitor, avere un capitale ecc. Grazie al web e ai sociali oggi poi è tutto più facile. Ma la parola d’ordine, on line e off line, che tu voglia aprire una attività in Repubblica Dominicana o consolidarti con la tua azienda, è avere un’idea precisa di quali siano le azioni da svolgere.

Continua a leggere…

come diventare una pet sitter di successo

Come diventare una pet sitter di successo

Fare la pet sitter non è un lavoro facile. Spesso considerato un ripiego, un lavoro per arrotondare o ideale per gli studenti per iniziare ad avere una propria indipendenza, in realtà, il pet sitting, se lo si prende seriamente, è tutto tranne che un passatempo. Ma un vero e proprio lavoro, tanto da essere stato annoverato tra le professioni del futuro. Perché hai in custodia un essere vivente, un animale, che, per alcuni, è o è più di un figlio. Non solo, può capitare di avere in gestione anche le chiavi di casa del cliente. Con un aumento del carico di responsabilità. Ecco come diventare una pet sitter di successo e digital pet sitter con qualche consiglio dettato dalla mia esperienza.

Continua a leggere…

corso da conduttore di slitta

Inaugurato corso da conduttore di slitta in Friuli

jack russel a pelo corto

Joy: Jack Russel a pelo corto che non sopporta Vittorio Sgarbi

Quando al telefono mi ha detto che era un Jack Russell a pelo corto mi ero preoccupata, perché proprio qualche giorno fa un’amica mi aveva parlato poco bene di questa razza, descrivendola come troppo vivace e rompiscatole. E così dissi ad Andrea, il papà umano, che prima di occuparmene nei giorni di fine ottobre, durante la sua assenza, avrei voluto conoscere prima il cagnolino. In caso di cani mi comporto comunque sempre così: non accetto affidamenti senza conoscere prima il peloso. Anche solo per fare amicizia, per alleviargli poi, al momento, l’ansia da separazione. E così un sabato mattina io, Andrea e il suo Jack Russel, che si chiama Joy, ci incontrammo per un caffè. Ovviamente Joy invece del caffè ha mangiato il suo biscottino. Mi resi subito conto che oltre a essere buffo, con il suo bellissimo e tenero muso e le sue zampette corte, Joy era anche molto dolce.

Continua a leggere…

come imparare i segreti della narrativa di viaggio

Come imparare i segreti della narrativa di viaggio

Ci sono diversi motivi per cui si viaggia e si decide di raccontare un viaggio, per esempio per dare un senso a ciò che si è visto, riviverlo a distanza, trovare ispirazione per nuove avventure… Ma come imparare i segreti della narrativa di viaggio? Se lo si fa come professione è bene impararli. Ne parla molto bene un libro che ho letto di recente Raccontare il viaggio. 30 lezioni dalla scrittura all’immagine (su Il Libraccio) attraverso lezioni ed esercizi che insegnano appunto i segreti della narrativa di viaggio, dal reportage giornalistico al diario, dal blog al carnet de voyage. Un manuale firmato dai docenti della Scuola del Viaggio (Andrea Bocconi, Guido Bosticco, Vince Cammarata, Andrea Canepari, Stefano Faravelli e Claudio Visentin) con Touring Club  Italiano).

Continua a leggere…

storie simpatiche di gatti

Amelie, una gatta simpaticamente… bipolare!

È stata, la mia, un’estate di fuoco. In tutti sensi. Per il caldo e per l’intenso lavoro. Di fuoco e… molto pelosa! Già, perché da metà giugno al 31 agosto (con picco il mese di agosto, e ancor di più la settimana di Ferragosto) ho lavorato davvero tanto come pet sitter. E ogni peloso a modo suo mi ha lasciato qualcosa e regalato momenti da raccontare. Dopo la storia di Phoebe, la Setter Inglese che ripara il wifi, oggi racconto di un gatto particolare, anzi, di una gatta. Amelie, gatta bellissima con due perle azzurre al posto degli occhi, simpatica ma… bipolare! E che inaugura l’inizio dei miei racconti di storie simpatiche di gatti.

Continua a leggere…

donna che lavora in una Ong in Repubblica Dominicana

Storia di Cristina: da Cagliari a una Ong in Repubblica Dominicana

Continua l’appuntamento con Case History della Repubblica Dominicana. Sono tanti gli italiani che scelgono la Repubblica Dominicana non solo per le vacanze o svernare ma anche per rifarsi una vita. Molte anche le donne che hanno scelto l’isola del sorriso partendo da sole o giovanissime e, sembrerà strano, rinunciando a un posto fisso. Perché spinte dal desiderio di avere una vita professionale più riconoscente sotto il sole e a suon di bachata e allegria. E qualcuna ha trovato anche l’amore. Come Cristina Manca, 28 anni, di Cagliari, e ora in una Ong in Repubblica Dominicana dove è responsabile di un progetto per il benessere dell’infanzia.

Continua a leggere…

lavorare e guadagnare viaggiando in barca a vela

Come lavorare e guadagnare viaggiando in barca a vela

Viaggiare piace a tutti, o meglio, alla maggior parte delle persone. Se poi si trova il modo di viaggiare e farsi pure pagare, beh, allora si è fatto bingo. E da oggi forse qualcuno potrebbe davvero farlo. Sailsquare, il marketplace di vacanze ed esperienze in barca a vela, la start up che alla cravatta preferisce stare con le infradito, leader in Italia e in Europa, cerca un Media Crew & Quality Tester. Ecco come lavorare e guadagnare viaggiando in barca a vela.

Continua a leggere…