capodanno in spa all'estero

5 motivi per fare il Capodanno in spa all’estero

Capodanno in spa all’estero? Perché no! Per esempio a Djerba: economica, vicino all’Italia e con temperature miti anche d’inverno. La Tunisia (compresa Djerba) è una meta rinomata per il benessere, tanto che oggi è il secondo Paese nel mondo per la talassoterapia, con all’attivo circa 60 centri sparsi lungo le sue coste. Tra gli hammam delle medine, i profumi di gelsomino e di fior d’arancio, gli squisiti datteri, il sorriso e la gentilezza dei tunisini, Tunisia e Djerba sono un’ottima soluzione per trascorrere il Capodanno 2018 alle terme e all’estero. Perché sono a solo un’ora di volo dall’Italia, economiche e con temperature piacevoli. E sono sicure! Se vuoi saperne di più leggi il post Sicurezza a Djerba: confermata anche al Ttg Incontri 2017.

5 ragioni per fare il Capodanno in spa all’estero

Dal greco thalassa (mare) e therapeia (da therapeuein, curare), la talassoterapia utilizza principalmente l’acqua di mare sotto forma di bagni e docce e le alghe marine, ricche di sali minerali e di oligoelementi, sotto forma di impacco. I benefici sono tanti e noti: migliora la circolazione e allevia molti disturbi, come quelli della pelle e respiratori; inoltre risulta efficace in caso di cellulite, smagliature e pelle a buccia d’arancia.

Durante la mia ultima vacanza a Djerba (Un souvenir di Djerba da mettere nel cuore: il tramonto di Sidi Jmour) ho fatto 6 bellissimi massaggi total body al prezzo di… ascolta ascolta… 50 euro totali!!!

Detto questo, ecco perché festeggiare il Capodanno 2018 nelle spa tunisine:

  1. destinazione piacevole e soleggiata tutto l’anno: la Tunisia e Djerba beneficiano tutto l’anno di sole eccezionale e di temperature miti. Quasi tutti i centri benessere sono luminosi e aperti verso l’esterno con magnifiche viste su mare e spiaggia;
  2. cure marine professionali: molti centri hanno fama internazionale, sono certificati in quanto rispettano la legislazione e quindi i protocolli, per la qualità dell’acqua e perché diretti da medici. I centri sono sontuosi con attrezzature di qualità e sono concepiti per unire salute, comfort e piacere. A Djerba molti stabilimenti sfruttano l’acqua termale;
  3. autentica tradizione dei massaggi: negli hammam spesso vengono proposte cure provenienti dalla cultura tunisina come il trattamento esfoliante o impacchi di argilla profumati;
  4. trattamenti all’avanguardia: medicina estetica di ultima generazione, tecniche di rilassamento o di rinforzo muscolare, massaggio singaporiano, acquabike, trattamento con datteri o con l’olio di fichi d’india… e tanto altro!
  5. cenone di Capodanno in villaggio o… sotto le stelle e sulle dune del deserto!

Cenone di Capodanno 2018 nel deserto del Sahara!

Alle porte del Sahara, Djerba (guarda il mio video su YouTube) offre spiagge da sogno circondate da palme selvagge e un’atmosfera semplice, amichevole e serena. Grazie poi alla sua architettura tutta biancore e rotondità invita a passeggiate romantiche tra vecchi porti, piccole moschee sperdute in piena campagna, grandi proprietà rurali. In più, da Djerba potrai facilmente raggiungere il Sahara e i suoi grandiosi paesaggi e abbandonarti a  momenti magici. Ed è proprio sotto le stelle e sulle dune del deserto, tra un tè e il pane fatto sotto la sabbia, che potrai festeggiare il nuovo anno in una atmosfera davvero magica.

capodanno in spa all'estero

Se ti interessa una proposta di viaggio, scrivimi: travel@danielalarivei.com (prezzi a partire da 600 euro tutto compreso). Ancora perplessità sulla sicurezza a Djerba? Allora visita il sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it

I dati personali forniti saranno trattati al solo fine di rispondere alla tua richiesta e per aggiornarti sugli ultimi post del mio blog, nel pieno rispetto di quanto descritto nella Privacy Policy. Scrivendo, confermo di aver preso visione dell’informativa.

Se questo post è stato utile e ti è piaciuto, condividilo!

Rispondo pubblicamente su:

Facebook: Daniela Larivei – Travel Pet (e se vuoi metti Mi piace!)

Instagram: daniela.larivei

Post del blog danielalarivei.com